Zapping

Foresta ritira
il Premio Calabrò
Foresta ritira il Premio Calabrò
CATANIA- Il cortile medievale del Castello Ursino ha ospitato la seconda edizione del premio giornalistico nazionale Domenico Calabrò, dedicato al noto giornalista catanese scomparso nel 2011. La giuria, presieduta dal giornalista Massimo Scuderi, ex investigatore dei corpi speciali della Guardia di Finanza, ha premiato Mauro Casciari e Alessandro Maestrini del programma di Italia 1 Le Iene. Per la sezione web, è stato assegnato un riconoscimento a “Stop mafie”, il blog antimafia di Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Caponnetto. Il premio per il giornalismo d'inchiesta on line è andato a Livesicilia, primo quotidiano siciliano diretto da Francesco Foresta. Per la sezione giornalisti minacciati è stato premiato Paolo Borrometi, redattore de La Spia, quotidiano di Ragusa, già vittima di gravi intimidazioni e Giuseppe Grimaldi, giornalista de Il Mattino di Napoli. Il premio in memoria di Calabrò ha mantenuto la sezione dedicata a esponenti della società civile che si sono distinti per aver avuto il coraggio di denunciare: premiata Carmela Caudullo, vittima della malasanità che ha denunciato i medici del reparto in cui lavorava ed è stata licenziata: nel suo stomaco, durante un intervento chirurgico, era stato dimenticato un bullone d'acciaio. Riconoscimento anche alla Job Creation, società che si occupa di cartellonistica. Nella sezione videoreporter dell'anno è stato premiato Gino Maceli, inviato di Mediaset. Presenti numerosi magistrati della procura di Catania e di Messina, a partire da Giovanni Salvi e Pasquale Pacifico. In sala anche il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita. L'evento verrà trasmesso nei prossimi giorni da Sesta Rete, televisione d'inchiesta catanese con la quale collabora Massimo Scuderi. Lunghi applausi ai figli di Domenico Calabrò, che si sono alternati sul palco: “Mio padre -hanno detto- oggi è orgoglioso di questo evento e dell'impegno delle persone presenti”.
 

Le gallery più viste

I volti dei santapaoliani finiti in manette
 
Operazione Fort Apache: le foto degli arrestati
 
Fiori Bianchi 2, le FOTO degli arrestati
 
Passiatore e stazione, un brutto biglietto da visita. Le foto
 
L'auto cappotta in pieno centro. Le immagini
 
Prostitute di giorno a Catania FOTO
 
Nuova frattura sull'Etna. Lo spettacolo anche di giorno
 
Montagne di rifiuti in via Toledo
 
La tomba del Cigno catanese a Parigi FOTO
 
Controlli della Prefettura nei cantieri Tecnis. FOTO
 
La botola del tesoro LE FOTO
 
C'era una volta una scuola. Quel che rimane della Livio Tempesta
 
I controlli ai locali di Aci Castello: GUARDA LE FOTO
 
Operazione Leo 121 Il volto degli arrestati
 
Operazione "Prato verde": le foto degli arrestati
 
Operazione "Binario Morto" i volti degli arrestati
 
La via dell'Anarchia a Catania c'è. E' via Dusmet
 
LivesiciliaCatania, le copertine di novembre e dicembre 2012