Live Sicilia

la cerimonia ufficiale

Si insedia il nuovo primo cittadino
Pogliese: "Sarò il sindaco di tutti"

Catania, insediamento, Salvo Poglese sindaco

Una settimana dopo il voto che lo ha visto trionfare con il 52% dei consensi, l'eurodeputato entra ufficialmente a Palazzo. FOTO


Il nuovo sindaco firma



CATANIA - È un emozionato sindaco quello che, stamani, ha fatto ufficialmente ingresso a Palazzo degli elefanti. Salvo Pogliese, eletto lo scorso 10 giugno con 68563 voti validi, pari al 52,06% dei consensi. Esattamente una settimana dopo l'elezione, il primo cittadino è stato ufficialmente proclamato stamani, in un'affollatissimo salone Bellini. Con lui, la sua famiglia e gli amici più cari, oltre i sostenitori, gli esponenti del governo regionale e dell'Ars, l'ex sindaco oggi senatore Raffaele Stancanelli, i candidati eletti in Comune e nei consigli di quartiere, molti dipendenti e dirigenti comunali e tante, tantissime facce delle passate amministrazioni di centrodestra, da Scapagnini a Stancanelli.

Una vera e propria folla, dunque, per l'ufficializzazione della nuova fase politica catanese, con l'avvio dell'amministrazione Pogliese "che sarà improntata sull'entusiasmo e sul decoro", ha esordito l'esponente di Forza Italia nel parlare alla platea. "Porterò la stessa passione e lo stesso.impegno di quando ho iniziato, proprio da qui - ha  continuato, prima di ripetere quello che, in occasione della campagna elettorale è stato quasi un mantra. Ovvero l'intenzione di stare tra la gente, di ascoltarla e non chiudersi nel palazzo. "Starò con la gente e tra la gente - ha detto - nelle periferie come nelle zone residenziale. E questo palazzo sarà sempre aperto alla città".

Incontri bisettimanali con i cittadini, dialogo e confronto: queste le parole chiave del nuovo sindaco che assicura la volontà di chiedere il sostegno della città in tutte le sue espressioni, dalle forze sociali a quelle economiche, dal mondo dell'associazionismo a quello del sindacato, dalle organizzazioni di consumatori a quelle datoriali. "L'ho detto e lo ribadisco - ha sottolineato: il politico non è e non può essere un tuttologo, deve confrontarsi e farsi dare suggerimenti".

Superare i retaggi culturali, l'individualismo e il piangersi addosso, tra le priorità per la città individuate dal nuovo sindaco, oltre a recuperare il rapporto con i cittadini ma, soprattutto, con i dipendenti comunale, "che sono fondamentali ma devono essere al servizio della gente". Qualche difficoltà a indossare la fascia - d'altronde per Pogliese, consigliere comunale, deputato regionale ed europarlamentare, è la prima volta da sindaco - tanti applausi, per il neo primo cittadino, qualche incitamento al Catania calcio, una foto con la moglie e i due figli, e un'assicurazione: "Sarò il sindaco di tutti, non solo di chi mi ha votato".

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento