Live Sicilia

IMMAGINI FORTI

Urla e spintoni ai carabinieri VIDEO
Tensioni dopo il posto di blocco


aggressione, carabinieri, Catania, mafia, video choc, Catania, Cronaca
CATANIA – Tensione in via Aurora, strada di uno dei rioni controllati, storicamente, dalla malavita. Un soggetto fermato dai carabinieri senza assicurazione ha chiesto “aiuto” al quartiere e ha ricevuto la solidarietà di Pietro Crisafulli, candidato al consiglio comunale con Riccardo Pellegrino,
indagato di corruzione elettorale
e fratello del “Funciutu” Gaetano, condannato – quest'ultimo - per associazione mafiosa(LEGGI). I carabinieri sono stati refertati, per i calci che hanno subito, e hanno riportato lesioni ritenute guaribili in 10 giorni.

Il quartiere questa volta non ha risposto, ma qualche mese fa, a poche centinaia di metri in linea d'aria, a Nesima è scattata l'aggressione contro i carabinieri, che sono stati circondati e massacrati VIDEO CHOC.

L'ATTACCO – Pietro Crisafulli ha registrato tutto facendo il video che si vede e parla di una “grave situazione”, un “grave fatto”, sottolineando di essere intervenuto per calmare le acque. Il video mostra come i carabinieri tentino di allontanare lo stesso Crisafulli.

SOLIDARIETÀ – La redazione di LiveSiciliaCatania esprime solidarietà alle Forze dell'Ordine, impegnate in un momento di grande tensione nei quartieri, ad operare in contesti difficili e pericolosi.

FACEBOOK - Sulla pagina facebook di Livesicilia alcuni utenti si schierano con Pietro Crisafulli, "Bravo Crisafulli", e attaccano lo Stato : "La mafia è lo Stato di merda", dicono, "la mafia siete voi". Attacchi nei confronti dei carabinieri: "Ben gli sta a questi servetti con la divisa"



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php