Live Sicilia

la nota

CmC, trovato l'accordo
per fermare licenziamenti

, Economia

Le segreterie provinciali di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil, proseguiranno il tavolo avviato tra sindacato e impresa.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA – «Siamo soddisfatti per le soluzioni alternative alle quali si è arrivati con il dialogo e il confronto tra il sindacato e la Cmc: è stata fermata la procedura di licenziamento dei lavoratori; da domani ricorso alla cassa integrazione per 13 settimane; c’è l’impegno a ricollocare almeno il 90 per cento dei lavoratori nelle future commesse dell’azienda». Così commentano le segreterie provinciali di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil l’esito dell’incontro di oggi con la CMC di Ravenna.

L'impresa aveva avviato nelle scorse settimane la procedura di licenziamento per 84 lavoratori del cantiere della metropolitana della tratta Nesima-Monte Po. «Ringraziamo anche l’intervento delle istituzioni locali – aggiungono – e l’interessamento del sindaco Bianco: perdere ancora posti di lavoro nelle costruzioni, in una situazione di grave sofferenza come la realtà catanese, sarebbe stata un ulteriore danno. Anche perché si tratta di lavoratori che, negli anni, hanno dato prova di elevata professionalità e di saper rispettare i tempi di consegna così come stabiliti».

«Per le altre questioni contrattuali aperte – concludono le segreterie provinciali di Filca Cisl, Fillea Cgil e Feneal Uil – continua il tavolo avviato tra sindacato e impresa che ci vedrà sicuramente raggiungere un accordo per le materie ancora in discussione, nel rispetto dei lavoratori e delle condizioni di sicurezza dei cantieri».


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento