Live Sicilia

il provvedimento

Gioeni, variante in corso d'opera
Muro più alto su via Castorina

Catania, nodo gioeni, via Castorina, Cronaca

È stata necessaria una modifica al progetto per la realizzazione delle bretella di collegamento con la via Vincenzo Giuffrida.  (Foto Adorno)

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Una variante in corso d'opera per il completamento della via Castorina. Il provvedimento, a firma del dirigente comunale Corrado Persico e che riporta la data di  oggi, 11 maggio 2018, prevede l'innalzamento di muro di contenimento del bancone lavico che sovrasta la nuova arteria, necessaria per mitigare il traffico in Circonvallazione, all'altezza del Nodo Gioeni. Opera che si attendeva da mesi - inizialmente doveva essere consegnati nel Ferragosto 2017 - e che ancora non ha visto la luce.

La proposta di variante in corso d'opera è del geometra Filippo Maccarrone responsabile unico del procedimento dell'intervento per i lavori del "completamento e manutenzione di via R. G. Castorina", i cui lavori sono stati consegnati dalla ditta Filippo Colombrita lo scorso 1 gennaio, per via delle condizioni strutturali del bancone lavico che non sarebbe abbastanza solido da reggere il muro così come progettato.

"Con nota del 10 aprile 2018 il direttore dei lavori - si legge nel documento - ha rappresentato che, nel corso dei lavori di scavo, si è riscontrata una diversa stratigrafia del terreno che non risulta non è risultata idonea per la costruzione del muro previsto in progetto e realizzarsi, in un primo momento, su un bancone lavico per un altezza di 3 metri e mezzo.  Asportata la corte di terreno vegetale - prosegue il provvedimento - il bancone lavico si presentava in molti punti fratturato pertanto, al fine di eseguire le lavorazioni del costruendo un muro in totale sicurezza, necessario per il contenimento della scarpata soprastante la costruenda strada, si è deciso che il muro venga realizzato dal piano stradale, passando da un altezza di 3 metri e mezzo a 7 metri".

L'opera, si legge ancora, non comporta ulteriori spese, ma è probabile che aumenti il ritardo nella consegna alla città della strada collaudata.

Foto Monica Adorno

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento