Live Sicilia

SPORT

Al via il campionato studentesco di Offball

campionato scuole, Catania, offbal, Zapping

L'evento è organizzato dal liceo Amari di Giarre.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Lunedì 7 maggio, alle 10.00,  si terrà in Via Giovanni da Verrazzano, 101  presso l’Istituto Comprensivo “Angelo Musco”, una conferenza stampa, in cui verrà presentato un importante evento sportivo, il terzo campionato studentesco di OffBall, organizzato dal Liceo “Michele Amari” di Giarre,  diretto da Giovanni Lutri, in sinergia con la Federazione Regionale di Offball. Le scuole coinvolte sono ben 24 fra Istituti omnicomprensivi e Istituti superiori della Regione Sicilia che, dall’8 al 12 maggio, verranno coinvolti in questa attività sportiva. L’Off-ball è una disciplina ideata dalla Professoressa Nelly Vasta che insegna al Liceo scinetifico “Michele Amari” di Linguaglossa, riconosciuta dal MIUR e in attesa di riconoscimento da parte del CONI. Le gare si svolgeranno, grazie all’interessamento e all’impegno della Preside Cristina Cascio, Dirigente dell’Istituto Comprensivo Angelo Musco di Librino, al Palaspedini, tutte le mattine fra l’8 e il 12 maggio.

 

Cos’è l’Offball? Il 16 febbraio 2013 è stata fondata la Federazione Offball al fine di divulgare questo nuovo sport di squadra nato dalla collaborazione di Nelly Vasta e Giuseppe Raiti. È un giuoco con due diversi attacchi: attacco a rete e attacco off per eliminare tutti gli avversari e vincere. A livello giovanile, si può praticare con squadre miste di maschi e femmine e ben si presta per realizzare dei tornei di interclasse con la prerogativa che la classe con tutti i componenti può competere in un campo di dimensioni limitate. Nel corso degli anni sono stati apportati degli adattamenti al regolamento per consentire uno sviluppo tecnico-tattico del giuoco. Le dinamiche e le tattiche di giuoco sono molto accessibili e semplici da eseguire. Afferrare, lanciare, schivare, recuperare e tirare un pallone sono i fondamentali del giuoco. Il pallone è molto leggero e supersoffice. Il giuoco non prevede alcun contatto fisico ed è quindi adatto a tutte le fascie d’età con un minimo rischio infortunistico. Nel gioco vengono individati diversi ruoli tecnici che per la loro varietà possono aumentare il tasso tecnico del gioco. A livello scolastico, tale gioco, produce effetti benefici non solo nel campo ricreativo ma anche nel campo della formazione e si presta alla risoluzione di diversi  problemi legati, soprattutto, al coinvolgimento di tutti gli studenti durante le lezioni di Scienze Motorie. Inoltre, si auspica un’evoluzione del gioco dell’Offball anche a favore dei diversamente abili.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento