Live Sicilia

Fiumefreddo di Sicilia

"Smitizzare in allegria"
Un premio al carisma

, Zapping

Sabato la cerimonia.

VOTA
0/5
0 voti

FIUMEFREDDO - Sabato 14 alle ore 17:30 al Casale Papandrea di Fiumefreddo (CT) si svolgerà la XXX edizione del Premio Nazionale Itinerante Ad Honorem “Smitizzare in Allegria, non solo artisti in serata d’onore” 2018 che darà il meritato riconoscimento a personalità autentiche e professionali nel proprio campo che rendono un importante servizio alla società, contribuendo allo sviluppo del territorio di appartenenza e diventando un valore aggiunto in tutti i settori: turismo, cultura, formazione, società civile, diritto, economia, arte, teatro, cinema, poesia, danza, letteratura, editoria, televisione, giornalismo, fotografia, imprenditoria, medicina, sport. La manifestazione sarà condotta dal direttore artistico del Premio Francesco Mazzullo assieme a Rita Maccarone.

Questo premio prestigioso che vanta 30 anni di meritati successi è prodotto da AIOS e gode del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dell’Assessorato al Turismo, Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione della Regione Siciliana, della Città metropolitana (già Provincia Regionale di Catania) del Comune di Catania e dell’assessorato alle attività ed eventi culturali del Comune di Fiumefreddo, in quanto ospita quest’anno la trentesima edizione del Premio. La cerimonia di premiazione prevede la presenza di tanti ospiti.Tra questi anche i componenti della giuria di cui è presidente internazionale Birgit Preisinger Mensah, nota coreografa-ballerina di Monaco di Baviera, (Germania) madrina dell’evento. Questa la carrellata dei Premiati: Santina Claudia Barcellona (avvocato); Michele Patanè (artista poliedrico); ASDC ENTELLO( Scuola di bastone siciliano) e il suo Presidente Bruno Scuderi; Sonia Grasso (ingegnere); Salvatore Fichera (giornalista pubblicista radio TV); Fernando Antonio Barbieri( cinema); Concetta Crupi (attrice);Valentina Gaia Valenti ( ballerina di breaking); Giovanni Luca Caliò (istruttore d’arme); Antonio Zuccarello e Ivan Tassone (istruttori di equitazione); Antonio Costa (tenore); Romina Adorno (musicoterapeuta); Maria Grazia Sotera (Psichiatra); Bhaktananda ( istruttore di Yoga); Davide Alfio Salvatore Gullotta (attore), Giovanni Puliafito (composer/sound designer); Salvatore Felis (cardiologo); Carmen Privitera (scrittrice); Pamela Presti (graphic designer); Luigi Licari (ispettore di polizia locale); Hot Shanks Blues Band”( band emergente); Luigi Giannelli (regista); Walter Melchionda (attore professionista); Orazio Fresta (docente di scienze motorie e sportive); Patrizia Vacante (scrittrice); “I Beddi Musicanti di Sicilia” (band ); Lucia Caccamo (stilista); Virginia Alba (attrice doppiatrice); Cristiano Di Stefano (conduttore televisivo); Paolo Zagami (comandante di polizia locale); Luiz Carlos Do Nascimento (mestre di capoeira); Giovanni Tomarchio (cineoperatore); Fulvio Giardina (psicologo e psicotrerapeuta); Nico Gulino (poeta cantautore); Sebastiano Nucifora (sindaco di Fiumefreddo di Sicilia); Giuseppe Leonardo Cardillo (vicesindaco); Maria Azzia (assessore allo sport ed eventi); Michele Spina (assessore all’ecologia); Sebastiana Girgenti (assessore ai beni culturali e pubblica istruzione); Francesco Russo Morosoli (editore di “Ultima TV); Luigi D’Angelo (direttore giornalista TV); Mara’s di Mariangela Maggio (imprenditrice nel settore handmade); Acqua Shop Sicilia di Orlando Antonino (imprenditore); Alfio Di Prima (apicoltore zafferanese); Di Bella Viaggi (azienda servizi di noleggio); Giovanni Ardizzone (ristoratore); Marcello Mazzullo (istruttore pizzaiolo). Un Premio speciale riservato alla Sezione cinematografica è stato assegnato al regista Francesco Mazzullo per aver diretto il film “Non sono una vittima”importante testimonianza sul tema scottante del femminicidio, a Grazia D’Urso come migliore attrice protagonista e ad Antonino Midolo come migliore attore antagonista.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento