Live Sicilia

Lo Scenario

Ad Acireale presto un commissario
Sarà un magistrato di "alto profilo"

acireale, barbagallo Roberto, commissario, magistrato, Cronaca, Politica

Dopo le dimissioni del sindaco, si delinea il post Roberto Barbagallo.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Un magistrato “dall’alto profilo” e “non acese”. Nelle stanze del presidente della Regione Nello Musumeci il profilo del commissario che guiderà la città di Acireale nel post Roberto Barbagallo è già sul tavolo. Il nome tuttavia è blindato e rimarrà in pectore fino a quando l’assessore alle autonomie locali e della funzione pubblica, Bernadette Grasso, non scioglierà ufficialmente la riserva. Il sindaco, espressione del movimento Cambiamo Acireale, si è dimesso  il 3 marzo scorso a seguito della tempesta giudiziaria che lo portato agli arresti. Attualmente il sindaco Barbagallo è recluso in carcere.

L’invio del commissario potrà avvenire soltanto al ventesimo giorno dalle dimissioni dell’ormai ex sindaco, così infatti prevede la normativa regionale. Il consiglio comunale resterà invece in carica fino alle prossime elezioni amministrative. La data del voto però non è alle porte perché i tempi tecnici non lo consentirebbero. Difficile quindi un accorpamento con la tornata per Catania, Aci Sant’Antonio, Gravina e Mascalucia, per citare le piazze più popolose del comprensorio metropolitano. La prossima tornata utile potrebbe essere invece quella della primavera 2019, appunto perché la normativa vigente prevede ormai l’apertura di una sola finestra elettorale durante l'anno solare. Tempi non brevissimi, dunque.

La scelta d’inviare un “magistrato di alto profilo” si inserisce in un contesto ancora in piena evoluzione giudiziaria, con indagini ancora in corso, dalle quali potrebbero partire ulteriori e imprevedibili sviluppi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento