Live Sicilia

Alla Mondadori di Catania

"Violenza Degenere"
Il libro di Fuschi e Maltese

, Zapping

Sabato la presentazione del libro edito da Villaggio Maori.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA -  
Il libro “Violenza Degenere” delle croniste Patrizia Maltese e Roberta Fuschi, sarà presentato dalla giornalista Laura Distefano sabato pomeriggio alle 18:00 alla libreria Mondadori di Piazza Roma. Il libro, frutto di toccanti interviste, racconta la violenza sulle donne vista dall'interno del centro antiviolenza Thamaia grazie alle testimonianze dirette delle vittime. "Abbiamo scritto questo libro per due motivi. Innanzitutto perché volevamo rendere pubbliche storie vissute per anni nel silenzio delle mura domestiche, perché convinte del valore liberatorio della parola e per rendere giustizia a tutte alle donne che non sono state credute o al contrario paradossalmente trasformate in carnefici e isolate dalle loro famiglie d’origine e dalle loro comunità di riferimento. Inoltre il libro nasce per sottolineare la centralità dei centri antiviolenza e rendere omaggio a quello catanese, Thamaia, che svolge un lavoro necessario ma reso ancora più difficile dall’assenza di continuità nei finanziamenti", spiegano le autrici.

La scelta stilista utilizzata non è casuale né neutrale. "L’idea di fare parlare le donne e riportare fedelmente i loro discorsi affaticati, spezzati con una punteggiatura incerta è un modo per consentire a chiunque di rivivere la nostra esperienza e capire in modo profondo quali bagagli di sofferenza ci sono nel vissuto di queste donne. Un modo per riconoscersi, un modo per riconoscere la violenza", raccontano le autrici.

"Violenza degenere non è solo un libro, ma uno specchio della realtà che aiuta finalmente a guardare gli abusi in tutte le sue forme, sia fisici che psicologi, con gli occhi delle vittime, senza filtri e false proiezioni. Un viaggio nelle emozioni, nel senso di colpa, nel retaggio culturale e infine nel coraggio ancorato alla consapevolezza. Un libro verità che colpisce forte allo stomaco. Che aiuta a capire che non ci sono alibi alla violenza", commenta la giornalista Laura Distefano.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento