Live Sicilia

innovazione

Al via Social farming 2.0
Formazione per aziende agrumicole

Catania, Social farming 2.0, Economia

Per tutti i corsi e seminari verranno riconosciuti i crediti formativi.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Corsi e seminari di formazione finalizzati all'inclusione sociale dei soggetti deboli sul mercato del lavoro e ad accrescere le competenze degli operatori della filiera agrumicola; il potenziamento della piattaforma Agrorà per favorire l'incrocio tra domanda e offerta di lavoro; una call for ideas per progetti d'impresa innovativi nella filiera agrumicola: prende il via la versione 2.0 del progetto "Social Farming. Agricoltura Sociale per la filiera agrumicola siciliana", promosso da Distretto Agrumi di Sicilia e Alta Scuola Arces con il contributo non condizionato di The Coca-Cola Foundation e presentato oggi nell'Aula Magna della Città della Scienza di Catania.

LA FORMAZIONE: CORSI E SEMINARI. Come nella precedente edizione, cuore del progetto Social Farming sono i percorsi formativi, suddivisi in corsi e seminari, rivolti a chi è meno avvantaggiato nell'accesso al mercato del lavoro (giovani, donne, disoccupati, migranti) e al contempo anche a imprenditori agricoli, tecnici (agronomi, periti agrari, agrotecnici), gestori di OO.PP. (Organizzazioni dei Produttori).

I CORSI sono cinque, tutti gratuiti, della durata di 80 ore (40 in d'aula e 40 di pratica in azienda) e hanno la finalità di creare professionalità specializzate per la filiera agrumicola siciliana; a ciascun corso possono partecipare 15 allievi in presenza e 50 allievi attraverso piattaforma webinar (solo per le lezioni teoriche).

I SEMINARI sono invece nove: a ognuno possono accedere 30 partecipanti in presenza e 25 attraverso piattaforma webinar.

Per tutti i corsi e seminari verranno riconosciuti i crediti formativi mediante partenariato con la federazione dei Dottori Agronomi e Forestali della Regione Sicilia.

IL POTENZIAMENTO DELLA PIATTAFORMA “AGRORÀ” E LA CALL FOR IDEAS "AGRORÀ INNOVATION". La piattaforma di incontro fra domanda e offerta di lavoro "Agrorà" (www.agrora.distrettoagrumidisicilia.it), realizzata al termine della precedente edizione di Social Farming, si arricchisce di nuove funzionalità: le aziende potranno inserire le proprie ricerche di personale e nasce una sezione dedicata all'auto-imprenditorialità in agricoltura, con una guida a tutte le opportunità e agli incentivi esistenti per avviare una nuova impresa agricola. Novità di quest’anno, che arricchirà ulteriormente il portale, è la call for ideas "Agrorà Innovation", per individuare idee e progetti che favoriscano innovazione di prodotto, di processo e di commercializzazione nell'ambito della filiera agrumicola. L'obiettivo generale è innovare il settore, individuare nuove opportunità per la produzione, valorizzare il territorio coltivato ad agrumi, favorire un'idea di impresa "sociale".

Agrorà Innovation è realizzata nell’ambito di Social Farming 2.0 con il supporto operativo di Confcooperative Sicilia, COF&P (Centro Orientamento, Formazione & Placement) dell’Università di Catania e Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell'Università di Palermo, in quanto sottoscrittori e/o partner del Patto di Sviluppo del Distretto Agrumi di Sicilia.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento