Live Sicilia

La nota stampa

I danni delle raffiche di vento
"Un territorio abbandonato"


Articolo letto 1.583 volte
Catania, danni maltempo, uil, Politica

La denuncia della Uila.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. “Danni, disagi, trasporti in crisi, black-out. Sono bastate alcune ore di raffiche di vento per avere un’ulteriore, drammatica, dimostrazione di quanto sia suicida abbandonare il territorio, risparmiando sulle manutenzioni per poi pagare con gli interessi tanta incuria”. Lo denuncia l’Esecutivo regionale Uila, che s’è riunito oggi a Solicchiata di Castiglione in provincia di Catania su iniziativa del segretario generale Nino Marino. Hanno preso parte alla riunione i segretari territoriali Uila di Sicilia Concetta Di Gregorio, Tommaso Macaddino, Sebastiano Di Pietro, Giuseppe La Bua, Franco Guida, Enzo Savarino Savarino e Gero Acquistźjo.

Gli esponenti dell’organizzazione dei lavoratori agroalimentari Uil dichiarano: “Per ammissione degli stessi rappresentanti di enti e istituzioni, molte devastazioni da maltempo potrebbero essere evitate se si investisse sulla tutela ambientale. Le risorse economiche ci sono, se si vuole. Le competenze professionali, pure. La Uila ribadisce al nuovo governo regionale e all’Ars la proposta di pieno utilizzo e intelligente valorizzazione della Risorsa-Forestali”. “Sollecitiamo - conclude l’Esecutivo Uila - l’approvazione della riforma di settore, rilanciando il disegno di legge che unitariamente abbiamo messo a disposizione della classe politica regionale nella precedente legislatura. Attendiamo risposte concrete nell’interesse dei siciliani, sperando di non doverci ripetere nel prossimo futuro in caso di maltempo. La giunta Musumeci, intanto, dimostri il proprio impegno più volte enunciato nei confronti dei lavoratori forestali dando esecuzione al contratto di settore recentemente approvato”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento