Live Sicilia

Il convegno

Scuola e sbocchi professionali
"Ecco il progetto Erasmus +"


Articolo letto 825 volte
VOTA
0/5
0 voti

Catania, erasmus, scuola cannizzaro, Economia
CATANIA. Come utilizzare il programma comunitario "Erasmus +" per progettare iniziative formative efficaci ed innovative, in grado pertanto di avvicinare il più possibile il mondo della scuola alla realtà produttive e moltiplicare gli sbocchi professionali dei nostri ragazzi?
A questa domanda ha inteso dare una prima risposta l’importante seminario “L’impresa in cattedra - Erasmus + per l’innovazione dell’offerta formativa”, organizzato dal Consorzio Medoro e dall’Istituto Tecnico Industriale Cannizzaro, tenutosi presso i locali di quest’ultimo lo scorso 27 Novembre alla presenza di 25 rappresentanti di altrettanti Istituti di Istruzione Superiore e di numerosi altri operatori del mondo della formazione scolastica a professionale nonché di un nutrito gruppo di studenti.

L’evento è stato realizzato nell’ambito del progetto Erasmus+ “Father and son in EU”, curato da Medoro in partnership con l’Istituto Cannizzaro, un percorso formativo sperimentale di 10 seminari tenuti da imprenditori-docenti finalizzato a fornire competenze e soprattutto supporto psico-motivazionale per affrontare l’avventura imprenditoriale a circa 40 studenti dell’Istituto.

Introdotti e conclusi dal Dirigente Scolastico del “Cannizzaro” Giuseppina Montella, i lavori hanno visto quale relatore iniziale Giacomo Giusto, project manager della Medoro, che ha tracciato il quadro complessivo del programma Erasmus+ focalizzando l’attenzione su una serie di indicazioni di contenuto e di metodo per elaborare un progetto potenzialmente vincente o almeno in grado di essere positivamente valutato. Si sono poi susseguiti gli interventi di Emiliano Scaffidi (ANPAL Servizi di Palermo) che ha sottolineato le evidenti sinergie di un buon progetto di formazione Erasmus+ con le iniziative di alternanza scuola –lavoro che oggi tutte le Scuole Secondarie sono chiamate a realizzare, Marilisa Tornabene (Incubatore Vulcanic di Catania) che ha parlato delle esperienze particolarmente gratificanti che Vulcanic ha avuto proprio nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro e di Gianluca Costanzo (Responsabile Education Giovani Imprenditori Confindustria di Catania) che ha brevemente descritto le diverse iniziative che ne testimoniano l’impegno di fattiva collaborazione con il mondo della scuola sia in termini di diffusione della cultura d’impresa che di disponibilità alle partnership nei progetti di alternanza.

I partecipanti hanno infine potuto ascoltare alcune significative testimonianze di progetti Erasmus+ di successo realizzati a Catania. A questo proposito sono intervenuti i docenti Giorgio Gallo e Silvana Raccuia, che hanno illustrato rispettivamente i progetti “Father and son in EU” e “B.Y.E.- Being Young Entrepreneur” per l’Istituto Cannizzaro, e della docente Liana Maria Daher che ha raccontato l’esperienza di Erasmus+ dell’Università di Catania con i progetti “ Multicultural Schools” e “ NORADICA- No radicalization” .

C’è insomma a Catania la concreta possibilità di mettere insieme le esperienze, le competenze e soprattutto le motivazioni e l’entusiasmo necessari per “aggredire” le prossime scadenze Ersamus+ del 2018 : buona fortuna a chi si cimenterà nell’impresa !


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php