Live Sicilia

Caso Sapuppo

Zafferana, è pioggia di dimissioni
Decade il Consiglio comunale


Articolo letto 6.740 volte
consiglio, dimissioni, Sapuppo, zafferana, Politica

L'ammutinamento del gruppo di maggioranza riaccende la guerra tra Alfio Russo e il presidente del civico consesso.

VOTA
0/5
0 voti

Zafferana Etnea - Dimissioni in blocco del gruppo di maggioranza Zafferana in Comune che sostiene il sindaco Alfio Russo. Sono nove a dire addio all’aula consiliare, un’iniziativa che impone la decadenza quasi automatica del civico consesso e l’invio di un commissario straordinario da parte dell'assessore regionale alla Famiglia – attualmente ancora non indicato dal neo presidente Nello Musumeci – che guiderà la cittadina etnea al voto, ma tra 18 mesi e non la prossima primavera: perché, in questo caso specifico, il primo cittadino resterà in carica fino alla scadenza naturale del mandato.

“La drastica decisione – scrivono in una lunga nota i nove consiglieri dimissionari – è maturata in seguito alle note vicende politiche che, in questi mesi, hanno tristemente interessato la presidenza del consiglio comunale, a tutt’oggi ricoperta, malgrado l’approvazione di una mozione di revoca votata a larghissima maggioranza, dal ragionier Salvatore Sapuppo”. I fuochi estivi e la guerra di posizione tra il sindaco e il presidente del consiglio non si sono affatto spenti neanche a seguito del ricorso al Tar che ha reintegrato quest’ultimo. Il tutto avviene all’interno di quadro politico che solo di recente ha conosciuto una maggioranza e un’opposizione. Russo – lo ricordiamo – è stato eletto sfidando nessun altro se non se stesso. Alla fine, al primo accenno di dialettica è saltato tutto per aria.

“Ufficialmente non ho ancora ricevuto nulla”, si limita a commentare a caldo lo stesso Sapuppo. Intanto, per domani resta convocata la seduta del Consiglio comunale, sempre che la Prefettura non notifichi prima l’atto che manda a casa i blocchi di maggioranza e opposizione. “Certi di aver compiuto la decisione più giusta per il bene di questa Comunità – scrivono ancora – in qualità di componenti del gruppo consiliare “Zafferana in Comune”, seguiteremo, comunque, a farci portavoce delle Vostre istanze ed a cooperare, seppur in altra veste e con diversi ruoli, con il Sindaco e l’Amministrazione Comunale per il completamento del programma politico - amministrativo da Voi scelto, sempre insieme per un futuro migliore”. Per la cronaca, i nove consiglieri dimissionari sono: Sergio Alampo, Rosaria Barbagallo, Mario Bonaiuto, Ignazio Coco, Chiara Guglielmino, Vera Leonardi, Carmelo Torrisi, Graziella Torrisi e Vincenzo Tropea.

La nota del sindaco Russo. “Prendo atto e rispetto la decisione dei Consiglieri Comunali del gruppo “Zafferana in Comune” che dimostrano, ancora una volta, grandissima maturità e serietà. Un gesto così forte e deciso – afferma il primo cittadino zafferanese –rappresenta l’epilogo della spinosa e penosa vicenda del presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Sapuppo che, tradendo il patto con l’intero gruppo, non ha rispettato gli accordi. I Consiglieri dimissionari non si sentono rappresentati da Sapuppo e, dopo la sua revoca, hanno insistito sulla decisione di non essere rappresentati da chi antepone protagonismi e aspirazioni personali all’interesse della comunità. Il progetto di “Zafferana in Comune” continua con più forza, energia e unità d’intenti per l’attuazione ed il completamento del programma politico amministrativo presentato alla cittadinanza”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento