Live Sicilia

LA DIRETTA

Regionali, the day after
I tredici eletti a Catania


Articolo letto 101.655 volte
Catania, elezioni regionali, voto regionali, Politica

Tutti i dati Comune per Comune, i nomi degli eletti in aggiornamento. Festa al quartier generale del centrodestra. 

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. Regionali: ecco i tredici eletti nella circoscrizione etnea.

ore 12:50. Il sindaco di Caltagirone Gino Ioppolo commenta l'elezione di Nello Musumeci. “L’elezione di Nello Musumeci a presidente della Regione siciliana costituisce l’affermazione del bene e dell’interesse pubblico, del principio del buon governo, del rispetto, sempre e comunque, delle altrui posizioni”. Lo afferma il sindaco Gino Ioppolo, in relazione all’esito delle elezioni regionali. “La costanza politica – aggiunge Ioppolo –, la dedizione amministrativa e il tratto umano hanno fatto la differenza, che oggi può far dire ai siciliani di avere una guida sicura, determinata e trasparente. Il suo vissuto è garanzia di lotta alla mafia e ai poteri occulti, non declamata, ma costantemente praticata. Conoscendolo da sempre, sono certo, da sindaco di Caltagirone, che Nello Musumeci saprà finalmente avvicinare l’istituzione regionale alle autonomie locali, tra le quali Caltagirone ha saputo sempre essere antesignana e simbolo. Comuni ed enti intermedi hanno bisogno, finalmente, di una Regione amica e non controparte. Sono sicuro – conclude 

ore 12:34. Gli auguri di buon lavoro del sindaco di Acireale. “Auguri di buon lavoro al presidente Nello Musumeci. I siciliani lo hanno scelto come nuovo presidente, sono certo che sarà il presidente di tutti e che sarà capace di affrontare con responsabilità il difficile compito che lo attende.  Da ex presidente della provincia etnea conosce bene il nostro territorio, le sue risorse e i suoi problemi, e l’Amministrazione acese è pronta a collaborare con il nuovo Governo regionale per rilanciare l’isola e superare le difficoltà che ogni giorno i nostri concittadini sono costretti ad affrontare. Auguri di buon lavoro anche ai due deputati Nicola D’Agostino e Angela Foti, che torneranno a rappresentare Acireale all’Assemblea Regionale Siciliana,- dichiara il sindaco Roberto Barbagallo”. "Il dialogo e la cooperazione fra Comune e Regione saranno fondamentali. Acireale ha registrato una buona percentuale di votanti rispetto al resto dell’isola, (il 59,62%), tantissimi acesi vi hanno dato fiducia e vi hanno sostenuti in questa difficile campagna elettorale. Da primo cittadino sono certo che lavorerete con grande impegno e determinazione e saprete farvi portavoce delle loro istanze delle loro speranze". 

 

ore 12:00. Il sindaco di Belpasso si congratula con Zitelli.  “Esprimo tutto il mio compiacimento per l'ottimo risultato raggiunto da Giuseppe Zitelli, eletto deputato regionale nella lista Diventerà Bellissima, con il presidente Nello Musumeci”. Sono le parole del sindaco di Belpasso, Carlo Caputo, in seguito alla notizia dell'elezione di Zitelli, già vice sindaco della città, all'Ars, con 6221 voti in totale (ultimo dato finora disponibile) e 2369 voti a Belpasso. “Giuseppe Zitelli - prosegue il sindaco Caputo - ha avuto un ruolo di primissimo piano nella nostra Amministrazione comunale e ha sposato il progetto politico portato avanti da giovani amministratori, che con un impegno incessante e una grande pazienza abbiamo lanciato alla gente un messaggio di novità e di azione. Abbiamo dimostrato con i fatti che la buona politica si può fare e la gente ci ha premiati. Giuseppe è un uomo giusto, e senza strutture, senza sponsor e senza onorevoli di riferimento, ma solo con la forza della gente, adesso è l'uomo che ci rappresenterà alla Regione Siciliana. Non si tratta certamente di un arrivo ma di una nuova partenza e di un nuovo percorso che condivideremo insieme al Presidente della Regione, Nello Musumeci, uomo di grandi e comprovate qualità personali, politiche e amministrative e sul quale la Sicilia sta riponendo ogni sua speranza”. Caputo ha rivolto i propri auguri anche agli altri due belpassesi eletti all'Ars, Gianina Ciancio del M5S e Alfio Papale di Forza Italia: “Su 13 deputati della provincia, tre sono belpassesi - ha detto Caputo - e questo ci fa onore, perché vuol dire che questa città riesce a esprimere molte potenzialità sul piano politico. Questo non si era mai verificato nella storia dell'Ars e in questo nuovo percorso mi auguro ci possano essere tutte le collaborazioni necessarie perché il nostro territorio tragga i benefici di cui ha bisogno”. 

ore 11:51. Gli auguri dell'Ugl a Musumeci. “Abbiamo accolto con grande gioia l’elezione di Nello Musumeci alla presidenza della Regione siciliana. Per la Ugl di Catania è un particolare motivo di orgoglio, considerato che il presidente Musumeci è da sempre nella nostra famiglia essendo un iscritto storico della federazione Ugl credito. All’amico Nello, formuliamo le più affettuose congratulazioni per  il brillante successo ottenuto, che sugella una carriera politica che lo ha visto protagonista nell’onestà, nella capacità e nella competenza. Auguriamo buon lavoro al nostro presidente, nella consapevolezza che c’è parecchio da fare per la Sicilia e per i siciliani che reclamano lavoro, sviluppo e crescita. Noi siamo stati e saremo sempre al suo fianco, per continuare a coltivare lo spirito di collaborazione e confronto schietto che ha contraddistinto il nostro comune percorso lungo tutti questi anni. Catania ha bisogno di un’amministrazione regionale vicina, che solo un presidente determinato e forte come Musumeci potrà garantire.” E’ la dichiarazione del segretario generale territoriale della Ugl catanese Giovanni Musumeci, sull’esito delle elezioni regionali siciliane. 

 

ore 9:00 Il deputato regionale Alfio Papale commenta l'esito delle urne. “Il risultato elettorale personale riportato come candidato di Forza Italia e della coalizione di centro destra rappresenta un successo di squadra. La coesione di gruppo nelle fila del centro destra ha portato un risultato vincente per il candidato alla presidenza della regione Sicilia Nello Musumeci e per molti dei candidati all’Ars delle liste a lui connesse. Il mio grazie va espresso agli elettori che  mi hanno riconfermato fiducia e, soprattutto, agli onorevoli Salvo Pogliese, Basilio Catonoso e Pippo Arcidiacano che hanno sostenuto la mia candidatura. Dopo questo risultato non  posso che garantire ancora di più  il mio impegno all’Ars a servizio dei cittadini”.

 

LA DIRETTA DELLO SPOGLIO

E' Nello Musumeci il presidente della Regione Siciliana. E' festa a Catania nel suo quartier generale all'Hotel Nettuno. 

Ore 20,30. Il commento del coordinatore provinciale dell'Udc, Salvatore Toamrchio. "Queste elezioni segnarono La rinascita del UDC - afferma Salvatore Tomarchio coordinatore provinciale del partito di Lorenzo cesa. Il presidente Cesa è arrivato in Sicilia, ha scelto i candidati e i coordinatori e noi ci siamo messi subito al lavoro abbiamo fatto la nostra parte e siamo stati determinanti"

19.43. Musumeci: "Questo mio risultato non sarebbe stato possibile se centinaia di candidati non si fossero impegnati in tutte le province dell'isola per dare una mano alla lista alla quale avevano deciso di aderire. Ringrazio tutti quelli che saranno eletti e quelli che non ce la faranno, senza di loro non avremmo potuto essere qui. Vado a Palermo perchè è la capitale, mi attendono e devo ringraziare un'altra grande comunità umana che come tutte le altre provincie mi ha sostenuto. E' un sogno che diventa realtà. il secondo sogno sarà quello di restituire a chi verrà dopo di me, perchè non mi ricandiderò, una terra normale, libera da ogni zavorra, riappacificatasi con se stessa, orgogliosa di se, la campagna elettorale è finita ognuno torni a lavorare per questa terra".

Ore 19.41. Ancora Musumeci: "Che la nostra scommessa possa essere vinta ringrazio tutti per la serietà con cui tutti hanno lavorato, un risultato eccezionale, il centrodestra si ricompone e apre la strada a un appuntamento politico importante. Con ragionevole ottimismo nella prossima primavera si potrà realizzare in ambito nazionale quello che abbiamo dimostrato nel laboratorio Sicilia".

Ore 19.39. Ancora Musumeci: "Dedico questa elezione non solo ai miei tre figli ma ai figli di tutti i siciliani. Con un impegno antimafia deciso e reale. Crediamo davvero nell'unità d'Italia ma questa si realizza solo se il sud smette di arrancare e si allinea con il ritmo del nord. A partire da domani, vorrei gioire ma non posso, sarà difficile ma ce la faremo".

Ore 19.34. "Diventerà bellissima", lo ripete con convinzione il neo governatore siciliano Nello Musumeci appena appare in pubblico, a Catania, davanti alla stampa di tutta Italia. "Non uno slogan ma una promessa, un impegno che ormai ho preso con i siciliani e che porterò a termine. La Sicilia cambierà, ne sono sicuro e ce la metterò tutta, mi scuso del ritardo ma chi mi conosce sa che sono particolarmente prudente e desideravo la certezza del dato consolidato. Sono felice di aver ricevuto il consenso per un ruolo di così grande responsabilità, voglio essere e sarò il Presidente di tutti, di chi ha ritenuto di votarmi e di chi non mi ha votato o non ha partecipato al voto. primo compito è recuperare oltre il 50 per cento dei siciliani che ha deciso di non votare, per restituire alla politica in generale credibilità e autorevolezza. un sondaggio di pochi minuti fa dice che solo il 12 per cento ha fiducia nell'ente regione. dobbiamo riflettere, con il buon lavoro e con la buona politica abbiamo il dovere di recuperere queste persone che si possano riconoscere nella propria regione, campagna in salita, dura, con cadute di stile. e' acqua passata, avverto per intero il peso di una grande responsabilità, so le difficoltà che incontrerò nel percorso e che stagione difficile la più difficile, che mi aspetta. sono convinto che con l'aiuto di tutta la coalizione, che ringrazio per la lealtà e la fiducia accordatami, che con loro e con la squadra di governo e il parlamento responsabile, riusciremo lentamente a risalire la china. dobbiamo scrivere una nuova pagina della Sicilia. Prima di chiedere aiuto agli altri dobbiamo essere convinti noi, anche i più disperati e rassegnati, che possiamo farcela, aumentando la fiamma della speranza".

Musumeci abbraccia Stancanelli



Ore 19.27. Arriva Musumeci. "Sono felice di aver ricevuto il consenso per un ruolo di così grande responsabilità. Voglio essere e sarò il Presidente di tutti i Siciliani".

Ore 19.15. Trapelano i voti di preferenza dell'assessore uscente al Turismo, Anthony Barbagallo: per lui oltre 14.000 voti a scrutinio ancora da completare. Nel Pd si profila l'elezione di due deputati: Luca Sammartino ed Anthony Barbagallo.

Ore 19.12.  LA NOTA DEL COMUNE SULLA SOSTITUZIONE DEI PRESIDENTI DI SEGGIO. La sostituzione a Catania dei presidenti di seggio è stata del tutto regolare ed eventuali rallentamenti nelle operazioni di scrutinio non vanno attribuiti a questa circostanza. Lo ha reso noto il Comune sottolineando come tutte le sostituzioni siano state fatte prima dell'inizio delle votazioni, a seggi chiusi dunque, dopo la rinuncia formale dei presidenti nominati dalla Corte d'appello di Catania. Dall'elenco della Corte d'appello, peraltro, mancavano già parecchi presidenti. Così, prima dell'inizio delle votazioni, come peraltro già verificatosi in precedenti consultazioni elettorali, in applicazione dell'art. 26 comma 3 della legge regionale 29 del 1951, il Sindaco ha provveduto a nominare 61 presidenti di seggio. Non vi sono stati presidenti designati che non si sono presentati al seggio al momento dell'insediamento. Nella maggioranza dei casi la motivazione della rinuncia è stata la retribuzione comunicata dalla Regione per i presidenti e ritenuta troppo bassa. Per costituire i seggi sono stati utilizzati anche dipendenti comunali, personale dunque con una maggiore conoscenza delle norme amministrative. Qualche ritardo, ben presto recuperato, è stato registrato per la mancanza di esperienza degli scrutatori di nuova nomina.

Ore 18.43. Attesa all'Hotel Nettuno, quartier generale della coalizione del centrodestra. Alle 19 è previsto l'intervento di Nello Musumeci, il nuovo presidente della Regione Siciliana

Musumeci, scatto in avanti. Cancelleri tallona.  LA DIRETTA. Sezione per sezione.

Ore 18,44 Voti del candidato presidente. Pedara (10 sezioni su 11) Micari 2052 Musumeci 2088 Cancelleri 2370 Fava 250 La Rosa 40

Ore 18,20 Zafferana Etnea (sezione 8 su 9) Cancelleri 1077 Fava 192 Micari 488 Musumeci 2144 La Rosa 32

Ore 18.13.  A Bronte terminato lo scrutinio nelle 20 sezioni. A vincere è Fabrizio Micari che ha raggiunto quota 2967 (34,91%), seguito dalle 2820 preferenze di Cancelleri (33,18%). Terzo Musumeci con 2420 voti (28,48%). Nelle ultime posizioni invece Fava con 262 voti (3,08%) e a La Rosa con 29 (0,34%). Tra i candidati deputati il più votato è stato il brontese Antonio Leanza, della lista Micari Presidente, con 662 voti. A seguire: Nuccio Condorelli 656 (Alternativa Popolare), Anthony Barbagallo 584 (PD), Luca Sammartino 402 (PD), Nicola D'Agostino 379 (Sicilia Futura), Francesco Cappello 341 (Movimento 5 Stelle), Alfio Papale 309 (Forza Italia), Marco Falcone 284 (Forza Italia). Con il 23,33% è stato invece il Movimento 5 Stelle la lista a cui è andato il maggior numero di preferenze, seguita dal PD con il 16,55%

Ore 18.00 Voti dei candidati autonomisti a Tremestieri. Il più votato Giuffrida (ex sindaco) 451, seguono Toscano 93 e Privitera 60

Ore 17.00 A Paternò si attesta a vincere il candidato presidente Musumeci. Sezioni scrutinate 37 su 47. Musumeci 8477 (52,81%), Cancelleri 5323 (33,16%), Micari 1601 (9,97%), Fava 583 (3,63%), La Rosa 68 (0,42%),

Ore 16.56. A Paternò nella lista di Forza Italia il più votato in città è il pediatra paternese Antonio Sinatra 1259, seguono Marco Falcone 479 voti, Alfio Papale 383, Letterio Daidone 174, Riccardo Pellegrino 107 voti. Per il Pd trionfa a Paternò Luca Sammartino con 828 voti, Anthony Barbagallo 345 e Villari 207. Fratelli D'Italia il candidato più votata a Paternò è Gaetano Galvagno 1277 voti. Per i dem Libertas (Musumeci Presidente) Vito Rau 1745 voti (al momento il candidato deputato più votato nella città del castello normanno)

Ore 16.55. Il Movimento 5 Stelle è la lista più votata a Paternò con il 23,62%. Il candidato pentastellato più votato è Antonio Sapienza con 1540 voti.

Ore 16.24 A Battiati Luca Sammartino (PD) è il candidato deputato più votato. Sammartino 457, segue Toscano (Autonomisti) 221 e Barbagallo (Pd) 209 Villari (Pd) 91

Ore 16.21. Su Acireale quasi completato lo spoglio per i candidati presidente. Su 51 sezioni su 56: avanti Musumeci con 9214, Cancelleri 7227, Micari 5117, Fava 1337, La Rosa 188.

Ore 16.00. I candidati Pd. A Tremestieri: Sammartino 803 Barbagallo 340 Villari 220. A Castel di Judica: Villari 131 Sammartino 95 Barbagallo 36. Grammichele (città della Raia): Villari 297, Sammartino 76 Barbagallo 90. San Cono: Villari 250 Sammartino 126 Barbagallo 6. San Michele di Ganzaria: Villari 105 Sammartino 97 Barbagallo 43

Ore 15.58. Militello val di Catania premia il suo 'compaesano' Nello Musumeci, che alla urne nel paese d'origine ottiene quasi il 73% dei voti. I voti: Musumeci 2993, Cancelleri 437, Micari 391, Fava 140, La Rosa 4

Ore 15.27. Cappello del Movimento 5 Stelle il candidato più votato a Caltagirone con 3616, segue Sammartino con 1250 voti, Falcone 1127

Luca Sammartino prima forza del PD (LEGGI)

Ore 15.17. Da Bronte. Sezioni scrutinate 10 su 20. Micari avanti: 1281, Cancelleri 1089, Musumeci 1009, Fava 90, La Rosa 9

Ore 15.05. Voti liste. Da Catania. Sezione 122. M5S 78, Sicilia Futura, 17, Idea Sicilia 29, Alternativa Popolare 12, Pd 37, Forza Italia 46, Diventerà Bellissima 25, Musumeci Presidente 50, Micari Presidente 5, Siciliani Liberi 3, Sicilia Vera 5, 100 passi 24.

I voti ai candidati. Da Catania. Sezione 150. Anthony Barbagallo 8, Elena Ragusa 1, Luca Sammartino 31, Villari 5.

Ore 14.58. Voti liste. Movimento 5 Stelle lista più votata. Da Catania Sezione 92:  Forza Italia 25 Diventerà Bellissima 24 Alternativa popolare 15 Arcipelago Sicilia 3 M5s 77 Pd 56 Sicilia Futura 11 Fdi-Ncs 41 Popolari e autonomisti 17 Udc 12 Siciliani Liberi 1 Cento passi 31

Ore 14.55. Da Paternò. Sezioni scrutinate 27 su 47. Musumeci 5920 (53,39 %), Cancelleri 3596 (32,43%), Micari 1115 (10,06%), La Rosa 45 (0,41%), Fava 413 (3,72%)

Da Acireale. 41 sezioni su 56. Musumeci in vantaggio con 7133, Cancelleri 5588, Micari 4046, Fava 997, La Rosa 146

Da Caltagirone. Scrutinio quasi completato. Musumeci in vantaggio. 39 sezioni su 41. Musumeci 6399 Cancelleri 6172 Micari 2069, Fava 620 La Rosa 48

Ore 14.54.  Sono circa un centinaio i presidenti di seggio, sui circa 330 nominati, che sono stati sostituiti dal Comune di Catania perché avevano rinunciato. Pare che le rinunce siano da collegare alla retribuzione per l'incarico ritenuta bassa. Nessun problema ai seggi che sono stati regolarmente istituti e aperti. Secondo alcuni la sostituzione avrebbe rallentato lo scrutinio. (ANSA).

Ore 14. Da Paternò, Sezione 23: Musumeci 264, Cancelleri 159, Micari 39, Fava 8, La Rosa 0. Definitivo Sezione 21: Musumeci 259, Cancelleri 104, Micari 43, Fava 11, La Rosa 2.

Ore 13.56. Da Catania. Sezione 133. Cancelleri 142, Fava 56, Micari 45, Musumeci 164, La Rosa 5

Ore 13.51. Musumeci in netto vantaggio a Paternò. Da Paternò. Sezione 7: Cancelleri 143, Musumeci 201, Fava 17, Micari 43, La Rosa 2. Sezione 14: Cancelleri: 143, Musumeci 291, Micari 54, Fava 24, La Rosa 1. Sezione 13. Cancelleri 250, Musumeci 274, Micari 54, Fava 34, La Rosa 1. Sezione 18: Cancelleri 93, Fava 9, Musumeci 253, La Rosa 3. Sezione 20: Cancelleri: 157, Fava 18, Micari: 238, La Rosa 3

Ore 13.44. Musumeci in vantaggio anche ad Acireale. Sezioni 21 su 56. Musumeci 3664, Cancelleri 3664, Fava 439, La Rosa 69

Ore 13.39. Al quartier generale di Musumeci arriva Giorgia Meloni. LEGGI 

Ore 13.24. Da Caltagirone. 36 sezioni su 41. Musumeci 6130, Cancelleri 5902, Micari 1668, Fava 510, La Rosa 43

Ore 13.12. Da Paternò. Sezione 6: Musumeci 147, Cancelleri 126, Fava 15, Micari 36, La Rosa 1. Sezione 7: Musumeci 201, Cancelleri 143, Micari 43, Fava 17, La Rosa 2

Ore 13.08. Da Catania. Sezione 313. Musumeci 152, Cancelleri 127, Micari 84, Fava 17, La Rosa 2

Ore 12.42. Da Acireale. Sezione 11 su 56. Musumeci 1614, Micari 1316, Cancelleri 940, Fava 137, La Rosa 25

Ore 12.36. Da Paternò. Musumeci, 264, Cancelleri 199, Fava 24, Micari 60, La Rosa 0

Ore 12.32. Da Raddusa. Sezione 1: Musumeci 199, Cancelleri 142, Micari 45, Fava 6. Sezione 3: Musumeci 174, Cancelleri 122, Micari 60, Fava 3. Sezione 4. Musumeci 217, Cancelleri 165, Micari 63, Fava 5

Ore 12.16. Da Paternò. Sezione 46 (definitivi). Musumeci 263, Cancelleri 156, Fava 25, Micari 39

Ore 12.11. Da Catania. Sezione 112. Musumeci 180, Cancelleri 125, Micari 56, Fava 32, La Rosa 2 (schede bianche 3, nulle 4)

Ore 12.07. Da Catania. Sezione 92. Musumeci 135, Cancelleri 112, Micari 68, Fava 43, La Rosa 1

Ore 12.05 Da Acireale. Scrutinate 7 sezioni su 56. Musumeci 875, Micari 732, Cancelleri 510, Fava 78, La Rosa 14

Ore 12.02. Da Catania. Sezione 150. Musumeci 215, Cancelleri 124, Micari 72, Fava 50, La Rosa 4

Ore 11.48. Da Caltagirone. I dati di 23 sezioni su 41. Musumeci 3561, Cancelleri 3332, Micari 730, Fava 165, La Rosa 15

Ore 11.35. Da Paternò, Sezione 45 (dati definitivi): Musumeci 212, Cancelleri 187, Micari 54, Fava 24, La Rosa 2.

Ore 11.30. Da Acireale, 3 Sezioni (dati parziali)su 56: Musumeci 247, Micari 226, Cancelleri 214, Fava 32, La Rosa 8.

Ore 11.20 Dal quartier generale di Musumeci arrivano nuovi dati. Su 94 sezioni scrutinate: Musumeci al 41%, Cancelleri al 33%, Micari 18%, Fava 5,6%

Ore 11.14. Da Catania (Scuola Manzoni-Diaz). Sezione 298: Musumeci 126 Cancelleri 109 Micari 90 Fava 29. Sezione 101:  Musumeci 98 Cancelleri 99. Sezione 102: Cencelleri 143 Musumeci 140

Ore 11.08. Da Milo (dato definitivo): Musumeci 243, Cancelleri 142.

Ore 11.06. Da Caltagirone, nove Sezioni definitive: Musumeci 1291, Cancelleri 1060, Micari 298, Fava 83, La Rosa 6.

Ore 11.05. Da Bronte i parziali di 19 sezioni su 20, Micari 1319, Cancelleri 1172, Musumeci 1100, Fava 105, La Rosa 11

ore 11.01 Dati provenienti dal quartier generale del candidato del centrodestra. Su 86 sezioni scrutinate. Musumeci al 41% segue Cancelleri al 34% 

Ore 10.55 I primi dati ufficiali sui voti di Lista. LEGGI 

Ore 10.40. Da Caltagirone, definitivo su 4 Sezioni: Musumeci 619, Cancelleri 590, Micari 156, Fava 42, La Rosa 10.

Ore 10.30. Da Paternò, Sezione 44: Musumeci 243, Cancelleri 130, Micari 30, Fava 19.
Sezione 43: Musumeci 138, Cancelleri 93, Micari 26, Fava 12.

Ore 10.25. Da Catania, Sezione 25: Musumeci 143, Cancelleri 138, Micari 63, Fava 54, La Rosa 8.

Ore 10.20. Da Catania, Sezione numero 144: Musumeci 154, Cancelleri 98.

Ore 10.15. Da Catania, Sezione 23: Cancelleri 137, Musumeci 133, Micari 59, Fava 3, La Rosa 3

Ore 10,08 Da Paternò. Sezione 46 (parziale): Musumeci 20, Cancelleri 8, Micari 2

Ore 10,02. Da Catania, Sezione 1. Musumeci 174, Cancelleri 118, Fava 44, Micari 75.

Ore 9,30. Da Catania, Sezione 30 :150 Musumeci, 144 Cancelleri, 61 Micari, 44 Fava, 3 La Rosa.

Da Catania sezione 31: 133 Musumeci, 106 Cancelleri, 57 Micari, 32 Fava, 6 La Rosa

Da Paternò, sezione 45 (dati parziali): 51 Musumeci, 27 Cancelleri, 17 Fava, 6 Micari

Ore 9.25. Dal quartier generale del candidato del centrodestra Nello Musumeci, le prime reazioni. LEGGI 

Da Catania, scuola Verga sezione 149: 188 a Cancelleri, 188 Musumeci, 79 Micari, 44 Fava, 16 La Rosa. 19 schede nulle
Sezione 122: Musumeci 180, Cancelleri 125, Micari 56, Fava 32, La Rosa 2. Bianche 3, nulle 4.

Da Caltagirone, al seggio numero 18: Musumeci 178, Cancelleri 155, Micari 64, Fava 14.

Da Bronte i parziali di 10 sezioni su 20: Micari 364, Cancelleri 314, Musumeci 283, Fava 27, La Rosa 5.

(con la collaborazione di Roberta Fuschi, Francesco Scollo, Elena Giordano, Fernando Massimo Adonia, Livio Cortese, Barbara Prestianni, Erika Intrisano, Melania Tanteri, Anthony Distefano, Laura Distefano, Daniela Gieri)

L'affluenza registrata, in provincia di Catania, alle ore 22: a Catania si attesta al 51,58%. Di seguito, tutto il riepilogo Comune per Comune dei dati d'affluenza. 

Aci Bonaccorsi 64,12%

Aci Castello 57,73%

Aci Catena 57,38%

Aci Sant’Antonio 59,23%

Acireale 59,61%

Adrano 41,81%

Belpasso 58,15%

Biancavilla 48,49%

Bronte 47,35%

Calatabiano 66,51%

Caltagirone 48,47%

Camporotondo Etneo 66,51%

Castel di Judica 58,25%

Castiglione di Sicilia 35,52%

Catania 49,5%

Fiumefreddo di Sicilia 45,35%

Giarre 51,62%

Grammichele 40,38%

Gravina di Catania 57,49%

Licodia Eubea 31,43%

Linguaglossa 48,48%

Maletto 41,39%

Maniace 69,75%

Mascali 52,89%

Mascalucia 58,56%

Mazzarrone 45,12%

Militello in Val di Catania 50,04%

Milo 54,55%

Mineo 31,08%

Mirabella Imbaccari 25,99%

Misterbianco 53,19%

Motta Sant’Anastasia 59,68%

Nicolosi 59,31%

Palagonia 42,02%

Paternò 51,6%

Pedara 63,34%

Piedimonte Etneo 45,31%

Raddusa 42,38%

Ragalna 65,77%

Ramacca 47,88%

Randazzo 46,09%

Riposto 47,89%

San Cono 33,74%

San Giovanni La Punta 63,88%

San Gregorio di Catania 64,6%

San Michele di Ganzaria 32,33%

San Pietro Clarenza 61,28%

Sant'Agata Li Battiati 63,37%

Sant’Alfio 47,3%

Santa Maria di Licodia 53,11%

Santa Venerina 60,43%

Scordia 46,12%

Trecastagni 60,35%

Tremestieri Etneo 61,11%

Valverde 60,5%

Viagrande 58,64%

Vizzini 36,98%

Zafferana Etnea 57,18%

L'AFFLUENZA ALLE ORE 19:

Aci Bonaccorsi 51,97%

Aci Castello 48,13%

Aci Catena 45,79%

Aci Sant’Antonio 48,19%

Acireale 49,36%

Adrano 31,24%

Belpasso 44,88%

Biancavilla 35,65%

Bronte 33,76%

Calatabiano 33,16%

Caltagirone 44,36%

Camporotondo Etneo 53,43%

Castel di Judica 42,06%

Castiglione di Sicilia 25,73%

Catania 36,86%

Fiumefreddo di Sicilia 32,79%

Giarre 35,54%

Grammichele 24,59%

Gravina di Catania 46,62%

Licodia Eubea 23,12%

Linguaglossa 34,44%

Maletto 28,52%

Maniace 42,2%

Mascali 42,02%

Mascalucia 47,63%

Mazzarrone 30,79%

Militello in Val di Catania 37,31%

Milo 42,83%

Mineo 20,99%

Mirabella Imbaccari 19,17%

Misterbianco 41,81%

Motta Sant’Anastasia 47,07%

Nicolosi 48,72%

Palagonia 29,81%

Paternò 38,13%

Pedara 51,4%

Piedimonte Etneo 35,04%

Raddusa 31,04%

Ragalna 52,01%

Ramacca 36,73%

Randazzo 31,42%

Riposto 39,42%

San Cono 22,99%

San Giovanni La Punta 50,48%

San Gregorio di Catania 53,8%

San Michele di Ganzaria 23,72%

San Pietro Clarenza 48,21%

Sant'Agata Li Battiati 52,59%

Sant’Alfio 34,97%

Santa Maria di Licodia 37,24%

Santa Venerina 47,37%

Scordia 32,89%

Trecastagni 51,65%

Tremestieri Etneo 50,32%

Valverde 49,16%

Viagrande 47,21%

Vizzini 28,23%

Zafferana Etnea 45,92%

L'AFFLUENZA ALLE ORE 12:

Aci Bonaccorsi 18,22%

Aci Castello 17,84%

Aci Catena 16,04%

Aci Sant’Antonio 15,26%

Acireale 17,35%

Adrano 8,46%

Belpasso 14,05%

Biancavilla 9,07%

Bronte 7,24%

Calatabiano 8,99%

Caltagirone 9,95%

Camporotondo Etneo 5,75%

Castel di Judica 10,33%

Castiglione di Sicilia 5,33%

Catania 13,33%

Fiumefreddo di Sicilia 9,95%

Giarre 9,4%

Grammichele 6,29%

Gravina di Catania 16,91%

Licodia Eubea 4,27%

Linguaglossa 8,33%

Maletto 6,4%

Maniace 7,95%

Mascali 14,32%

Mascalucia 16,76%

Mazzarrone 5,79%

Militello in Val di Catania 8,99%

Milo 12,98%

Mineo 5,68%

Mirabella Imbaccari 4,56%

Misterbianco 14,05%

Motta Sant’Anastasia 15,61%

Nicolosi 15,58%

Palagonia 7,55%

Paternò 11,15%

Pedara 18,25%

Piedimonte Etneo 9,47%

Raddusa 7,38%

Ragalna 13,96%

Ramacca 8,18%

Randazzo 6,98%

Riposto 12,93%

San Cono 5,51%

San Giovanni La Punta 16,87%

San Gregorio di Catania 18,4%

San Michele di Ganzaria 5,97%

San Pietro Clarenza 17,24%

Sant'Agata Li Battiati 19,32%

Sant’Alfio 9,78%

Santa Maria di Licodia 11,04%

Santa Venerina 14,42%

Scordia 8,86%

Trecastagni 17,8%

Tremestieri Etneo 18,17%

Valverde 17,46%

Viagrande 15,19%

Vizzini 6,71%

Zafferana Etnea 13,63%

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento