Live Sicilia

Orrore a Pedara

Ucciso e gettato in un tombino
Il "figliastro" accusato dell'omicidio


Articolo letto 17.196 volte
carabinieri, omicidio, pedara, Cronaca

La Procura dei Minorenni sta disponendo i fermi per due sedicenni. (Nella foto di A. Condorelli l'interno della villetta)

VOTA
0/5
0 voti

PEDARA - Tensioni familiari dietro l'agghiacciante omicidio avvenuto all'interno di una villetta in via Teocrito a Pedara. Domenico Citelli, 71 anni, sarebbe stato ucciso dal "figliastro" minorenne insieme a un complice sedicenne. Il pensionato sarebbe stato colpito da una fucilata alla testa e poi messo in un sacco, legato e gettato in un tombino, dove è stato ritrovato questa notte, intorno alle 3, dai carabinieri allertati da una telefonata.

La Procura per i minorenni di Catania sta disponendo il fermo dei due sedicenni accusati di omicidio aggravato premeditato in concorso e occultamento di cadavere. I due sono stati diverse ore sotto torchio. Dietro il brutale omicidio ci sarebbero stati i forti contrasti tra Citelli e il giovane, che viveva con 71enne. Il presunto omicida è il figlio della moglie della vittima che da molto tempo era andata via di casa. A coordinare le indagini la procuratrice dei Minorenni Caterina Ajello e del sostituto Valeria Perri.  (LE FOTO SULLA SCENA DEL CRIMINE) 

Le indagini del reparto operativo di Catania e della Compagnia di Acireale sin da subito si sono mosse nella sfera personale e affettiva della vittima. Nella villetta, dopo la prima ispezione cadaverica e i primi rilievi scientifici, i carabinieri hanno trovato un fucile Benetti, calibro 12, di proprietà della vittima, ritenuta l'arma con cui sarebbe stato ucciso il pensionato.

La villetta sequestrata



Nella villetta - posta sotto sequestro - per tutta la mattina si sono susseguiti i rilievi degli uomini della Sis, Sezione Investigazioni Scientifiche, che hanno cercato dettagli utili per poter risolvere l'agghiacciante omicidio. Forse il pensionato in questi giorni si era trasferito a Pedara per la raccolta delle olive. Infatti nel vialetto è stato trovato parcheggiato un furgoncino con le portiere aperte e una scala abbandonata. A fare da guardia alla villetta un cane.



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento