Live Sicilia

la polemica in casa pd

Nomina La Rosa, ira della Raia
"Cortesie elettorali agli amici"


Articolo letto 4.068 volte
, Politica

Su Facebook la deputata regionale commenta la nomina all'Amt.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Appena nominato - anzi rinominato - e già bersaglio di polemiche. In questo caso, il fuoco che si scaglia contro la nomina di Puccio La Rosa presidente di Amt, indicato in quota Sammartino, quindi Pd, è amico e proviene dallo stesso partito. Del deputato regionale e del sindaco, Bianco, che in qualità di socio unico dell'Azienda metropolitana trasporti, ne ha indicato il nome all'assemblea. Per la precisione dal profilo Facebook di Concetta Raia, deputata regionale piddiina, che parla di "Cortesie elettorali agli amici politici". E, agli amici virtuali che le fanno notare come la nomina sia la seconda per l'ex consigliere comunale, la deputata del Pd risponde che l'avvocato "non è stato all'altezza del compito nei mesi che è stato presidente. Pensavo che non avendo superato l'esame, l'amministrazione si fosse ricreduta ma, a quanto pare vale altro".

La polemica viene rilanciata dalla Cgil. "La nomina di Puccio La Rosa che ritorna al vertice dell'Amt ricorda il sapore di una minestra riscaldata. E avviene in tempi sospetti". Stavolta la critica all'amministrazione comunale arriva dal segretario generale della Cgil, Giacomo Rota, e dal segretario generale della Filt Cgil, Alessandro Grasso che in una nota criticano aspramente la scelta di riproporre l'ex presidente della municipalizzata. "Non abbiamo nulla contro la persona di La Rosa, avvocato degno della nostra stima, ma la sua pregressa esperienza in azienda non solo non ha registrato risultati soddisfacenti, ma è stata condotta in un clima di disprezzo per i rapporti sindacali. Un aspetto quest'ultimo, che non solo non possiamo accettare in linea di principio, ma che a maggior ragione si rivela dannoso in un contesto complesso come quello della Amt. I sindacati hanno segnalato più volte, anche recentemente, il fatto che sempre meno autobus siano in circolazione, nonché l'ammontare dei debiti in continua ascesa, l'assenza di un piano industriale, e una cattiva gestione interna che stanno mettendo in crisi il trasporto locale a discapito dei cittadini catanesi e dei lavoratori". Per Rota e Grasso, infine, "la nomina di La Rosa appare quanto meno poco chiara in questo delicato momento pre elettorale dove la corsa alle poltrone assume sfumature diverse rispetto ai mesi passati".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento