Live Sicilia

nuovo cda

Amt, La Rosa è di nuovo presidente
"Ho accettato per la mia città"


Articolo letto 1.955 volte
, Politica

L'ex presidente torna ai vertici dell'Azienda di trasporto. Sammartiniano, respinge le accuse di "nomina elettorale".

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Di nuovo presidente dell'Amt. Puccio La Rosa è tornato al vertice dell'Azienda metropolitana trasporti: con lui, all'interno del Cda, Stefania De Serio - già componente del consiglio - e Raffaella Mandarano, che si dimise dall'incarico insieme a La Rosa. Che ritorna dopo la modifica dello statuto aziendale, approvata dal Consiglio comunale, che amplia i requisiti di cui deve essere in possesso il presidente dell'ex partecipata.

"Sono soddisfatto - afferma a Livesiciliacatania. Questa è una scelta che rende giustizia, dopo quanto accaduto rispetto ai requisiti. Sono consapevole delle grandi difficoltà in cui si trova l'azienda, che non naviga certo in buone acque - continua - ma sono sicuro che, collaborando con i lavoratori e con i sindacati, si possa avviare un ottimo lavoro di squadra che possa rilanciarla".

La Rosa ringrazia l'amministrazione comunale "che ha dimostrato nuovamente fiducia indicando nuovamente il mio nome", dice, alla quale però chiede alcune alcuni sforzi "er permetterci di rimettere sulla carreggiata l'azienda".  Tre gli obiettivi del neo presidente: il primo, a brevissimo tempo, sarà garantire un servizio accettabile subito e fare in modo che su strada circola in almeno 120-130 autobus; contestualmente ci sarà il rilancio del Brt e del Librino express. Infine, si porterà avanti la ristrutturazione aziendale, "fondamentale in questo sarà però Palazzo degli Elefanti - precisa La Rosa - non solo perché è debitrice di milioni nei confronti dell'Amt ma anche perché dovrà essere rinnovato il contratto di servizio. Dopodiché si potrà procedere al nuovo piano industriale.

"La prima cosa che farò - dice ancora La Rosa - sarà capire qual è lo stato dell'arte e con quali accorgimenti potremo rilanciare l'azienda; poi verranno riorganizzati i settori strategici e sarà riavviato il dialogo con tutti i soggetti, Il neo presidente risponde infine  a chi, parlando di Amt, ha sottolineato la possibilità che la presidenza sia una manovra "elettorale". D'altronde non è un segreto che il nome do La Rosa sia espressione del Pd e, in particolare, dell'area che fa riferimento ad Articolo 4 e ai deputati Sammartino e Sudano. "Ho accettato nuovamente l'incarico - taglia corto La Rosa - perché l'Amt è un'azienda fondamentale per la città di Catania e io sono catanese, sono nato a Catania, ho sposato una catanese e mia figlia catanes. CVorrei fare qualcosa per la mia città".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento