Live Sicilia

inchiesta 12 apostoli

Abusi nella setta e intercettazioni
Motta, si dimette assessore


Articolo letto 18.906 volte
fassiolo, motta anastasia, Cronaca

Fassiolo lascia la poltrona.

VOTA
0/5
0 voti

MOTTA SATNT'ANASTASIA - Si è dimessa l'assessora intercettata nell'ambito dell'inchiesta 12 apostoli. Alla fine Candida Fassiolo si è dimessa dal ruolo di assessora alla famiglia del comune di Motta Sant'Anastasia. Il suo nome era balzato agli onori della cronaca per le conversazioni intercettate nell'ambito dell'inchiesta che ha scoperchiato il presunto giro di violenze e abusi all'interno dell'Associazione Cattolica Cultura e Ambiente di Aci Bonaccorsi. "I recenti fatti di cronaca, la loro estrema risonanza in ambito locale e nazionale, l'estrema gravità delle accuse mosse ed in ultimo l'accostamento del mio nome all'interno della vicenda mi inducono a fare un passo indietro. Il mio primario interesse, in questo momento, è quello di tutelare la mia persona", si legge nella lettera di dimissioni inviata al sindaco Anastasio Carrà. L'ormai ex assessora conclude dicendo: "Se quanto accaduto può essere stato motivo di pensieri e giudizi negativi nei confronti dell'amministrazione comunale la mia decisione dovrebbe servire anche a porre fine ad alcune ingiustificate polemiche", si legge nella lettera che riporta la data di sabato 5 agosto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento