Live Sicilia

La partecipata

Pubbliservizi, Ontario
incontra fornitori e sindacati


Articolo letto 1.388 volte
ontario, pubbliservizi, Economia

Il punto sullo stato di salute della società.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Pubbliservizi: Ontario incontra fornitori e sindacati. Si sono svolti oggi a Le Ciminiere due incontri del management Pubbliservizi, uno con i fornitori e uno con i sindacati, per il consueto aggiornamento sullo stato di salute della società con i rappresentanti dei lavoratori. Una sessantina gli imprenditori presenti al momento di confronto con i fornitori, «che sono i coraggiosi che si stanno realmente facendo carico del debito di Pubbliservizi», ha dichiarato Silvio Ontario, amministratore unico della società. Ontario ha ringraziato gli intervenuti, chiedendo loro di pazientare ulteriormente fino ai primi di settembre, quando è prevista la prossima assemblea dei soci, impegnandosi a relazionare immediatamente dopo. Da parte loro, i fornitori hanno palesato approvazione per i «lavori in corso» del nuovo management Pubbliservizi, accordando fiducia e tempo.

Immediatamente dopo, vi è stato l’usuale incontro con i rappresentanti dei lavoratori. «Siamo pronti a passare alla fase 2 del nostro impegno», ha evidenziato Ontario, «ovvero al controllo di tutti i livelli di inquadramento dei lavoratori. Dopo lo storico passo di analisi dei superminimi e relativo congelamento, ora stiamo analizzando ai raggi x un’altra vicenda di grande interesse, ossia quella relativa gli avanzamenti di carriera talvolta rapidissimi succedutisi negli anni. In linea anche con quanto richiesto dai sindacati, faremo rientrare ognuno al proprio lavoro, in base alle competenze specifiche della forza umana e alle esigenze dell’azienda. È palese come non possa esistere una società di manutenzione infrastrutturale con quasi tutti i lavoratori in carico negli uffici. Una delle tante “singolarità” che negli anni hanno affossato i bilanci societari, imponendo, a esempio, il ricorso all’outsourcing che così tanto grava sui nostri conti».

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento