Live Sicilia

LA NOTA

Abusi su minore, Cantarella
"Serve castrazione chimica"


Articolo letto 7.981 volte
abusi su minore, fabio cantarella, mascalucia

L'intervento del vice sindaco di Mascalucia.

VOTA
0/5
0 voti

MASCALUCIA - La nota del vicesindaco dopo il caso di abusi ai danni di una minore. "Pieno sostegno alla innocente vittima degli abusi e ai suoi cari. E complimenti ancora una volta alla Tenenza dei carabinieri di Mascalucia per l'arresto in flagranza, un'operazione che richiede capacità investigative non indifferenti. E' giunta l'ora di introdurre la castrazione chimica per chiunque si macchi di reati di questa natura, i nostri figli sono l'emozione più preziosa al mondo e lo Stato deve mettere in campo i mezzi per proteggerli efficacemente". Questo il commento del vicesindaco di Mascalucia, Fabio Cantarella, alla notizia dell'arresto del 33enne cingalese accusato di aver abusato di una bambina di appena sette anni. "Questo drammatico episodio - aggiunge l'avvocato Fabio Cantarella- ci deve anche far riflettere sulla inopportunità di concedere la cittadinanza italiana indistintamente agli stranieri. La cittadinanza va conquistata rispettando le leggi, le persone e le tradizioni dei cittadini dei paesi che ospitano. La cittadinanza deve essere l'epilogo di un lunghissimo percorso virtuoso". 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento