Live Sicilia

l'aggressione

Calci e pugni per un posteggio
Studente finisce al pronto soccorso


Articolo letto 6.148 volte
VOTA
0/5
0 voti

aggressione, Catania, posteggio, Cronaca
CATANIA - Malmenato per non essersi spostato per liberare un parcheggio. Una scena da far west che si è verificata, recentemente, in zona Canalicchio a Catania. Per la precisione, in via Generale di San Marzano dove uno studente è stato aggredito selvaggiamente per il semplice fatto di aver ostacolato le manovre di parcheggio dell’auto di un pregiudicato. Il ragazzo, trovandosi a piedi, avrebbe tardato a spostarsi dallo spazio che T.F.S. cl. 1974, già sorvegliato speciale, ha ritenuto conteso.

Dalle minacce verbali, quindi, T.F.S. è passato a una violenta sequela di calci e pugni nei confronti della vittima, tanto da costringerla a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso dove gli sono stati diagnosticati postumi da traumi guaribili in 7 giorni salvo complicazioni.

Le indagini degli uomini del Commissariato Borgo-Ognina, consistenti nell’attività di riconoscimento fotografico e nel vaglio delle indicazioni fornite dai passanti che hanno assistito all’accaduto, hanno consentito di risalire all’aggressore che è stato denunciato a piede libero per i reati di lesioni personali e minacce.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php