Live Sicilia

volanti

Tenta violenza su una turista
Polizia arresta un 24enne


Articolo letto 5.881 volte
Catania, polizia, violenza sessuale, Cronaca

E' accaduto alla plaia di Catania. La donna è riuscita a fuggire e a dare precisa descrizione dell'uomo.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Nel corso della notte di ieri, 18 giugno u.s., personale delle Volanti ha arrestato per il reato di violenza sessuale Carmelo Zagarrio, classe 93, il quale, nel corso di una serata danzante presso una struttura balneare di Viale Kennedy, aveva tentato un approccio con una turista di nazionalità svizzera, mentre dalla discoteca stava facendo rientro al suo all’alloggio, sito nel camping attiguo. Al rifiuto della donna e nonostante le sue urla, l’uomo ha continuato imperterrito a seguirla, fino a raggiungerla e ad afferrarla per un braccio con forza. Iniziava così, un lungo e violento palpeggiamento, sino a quando la straniera riusciva a divincolarsi dalla presa e a scappare.

L’accurata descrizione dell'uomo fornita dalla vittima ha garantito l’immediata individuazione del reo, il quale, nonostante un tentativo di dileguarsi, favorito dall’oscurità della notte, è stato raggiunto e bloccato. I poliziotti lo hanno ammanettato e condotto in Questura, dove è stato formalizzato l’arresto. Il P.M. di turno ha disposto gli arresti domiciliari che l'uomo sconterà presso la propria abitazione della provincia di Agrigento, in attesa di convalida del GIP.

Dopo il caso la consigliera comunale Ersilia Severino è intervenuta con una nota: 
Quello che è successo al viale Kennedy la scorsa notte non deve più ripetersi. Una ragazza che finisce nel mirino dell’orco di turno è una situazione che va scongiurata in tutti i modi. Oggi stiamo, comunque, parlando di uno scenario estremamente pericoloso caratterizzato, però, da un lieto fine perchè la turista svizzera è riuscita a divincolarsi dalla stretta del ragazzo, a scappare e alla fine a chiamare la polizia che è immediatamente intervenuta in modo efficace ed efficiente. Passata la paura, bisogna agire subito. Ecco perchè la sottoscritta, Ersilia Saverino, nella doppia veste di donna e consigliera comunale, chiede al Sindaco Bianco di attivare una conferenza dei servizi per potenziare i controlli sul viale Kennedy. Con la stagione estiva e la presenza dei lidi, questa parte di Catania è frequentata da migliaia di persone ad ogni ora del giorno e della notte. Con la strada quasi completamente al buio e piena di stradine secondarie, slarghi nascosti e terreni abbandonati nelle vicinanze il rischio per turisti e catanesi è quello di essere aggrediti per rapina o peggio ancora (nel caso in cui si possa trattare di donne). Con questi presupposti il pronto intervento di polizia e carabinieri può fare la differenza. Una condizione che, però, può essere ottenuta solo creando una cabina di regia che monitorizzi il viale Kennedy 24 ore su 24. Infatti la zona, oltre agli atti criminali, potrebbe diventare teatro di incidenti stradali oppure essere colpita dalle fiamme di eventuali roghi. Non dimentichiamoci che le zone circostanti sono caratterizzare da giungle di sterpaglie pronte a prendere fuoco alla minima scintilla.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento