Live Sicilia

San michele di ganzaria

Elezioni, Parasole presenta ricorso:
"Possibili errori durante scrutinio"


Articolo letto 7.051 volte
amministrative 2017, danilo parasole, elezioni comunali, ricorso, san michele di ganzaria, Politica

Fanno discutere i soli due i voti di scarto fra il sindaco eletto, Gianni Petta e Danilo Parasole il quale si dice pronto a presentare ricorso al Tar.

VOTA
0/5
0 voti

SAN MICHELE DI GANZARIA - Due soli voti e un codazzo di polemiche che non si placheranno facilmente. San Michele di Ganzaria ha eletto il suo primo cittadino con solo due voti di scarto rispetto al competitor Danilo Parasole. Un esito che, come ovvio, mette in discussione tutto, tanto da creare cautela anche fra i sostenitori di Giovanni Petta, sindaco eletto con 955 preferenze.

Sui risultati si addensano i dubbi di uno scrutinio, stancante e molto lungo durante il quale (e per l’esiguità della differenza dei voti non è una condizioni da escludere) la mancata assegnazione di qualche voto potrebbe fare la differenza. Le schede contestate sarebbero parecchie e le tensioni registrate all’interno delle 5 sezioni sono state molte, tanto che in molti casi i presidenti dei seggi hanno chiesto l’allontanamento degli astanti durante le operazioni di scrutinio. 

Nella città di San Michele intanto in molti raccontano di una “irregolarità” avvenuta in un seggio dove, durante l’espletamento del voto, sarebbe stata aperta l’urna elettorale per recuperare una scheda votata ma non correttamente vidimata. Su questa circostanza non si ha ancora contezza di esposti alla Procura, ma sono in molti a portare questo caso a riprova di come l’errore (e non solo uno) sarebbe stato commesso e che una riconta dei voti sia necessaria a garanzia della città e dei suoi candidati.

Danilo Parasole affida ad un comunicato stampa, sobrio ma chiaro, le sue intenzioni dopo il risultato elettorale ottenuto: “Ritengo doveroso ricorrere al TAR a garanzia dei 953 elettori e più per fare luce su le modalità di scrutinio. Confido nel corretto operato dei presidenti di seggio, ma 20 ore continue di lavoro, lo stress e le tensioni che si ravvisavano nei seggi elettorali hanno potuto causare delle distrazioni anche involontarie sia nella trascrizione dei voti che nell'assegnazione degli stessi". 

Sono stati già chiesti i verbali delle sezioni e della proclamazione del sindaco, documenti che già domani mattina potrebbero essere nelle mani di Danilo Parasole e che saranno utili al candidato per presentare il ricorso al Tar. Sulle schede nulle si giocherà la partita ma già dai verbali fra i sostenitori del candidato perdente alcuni sono pronti a giurare che potrebbero esserci importanti risvolti.

I Sammichelesi attendono dunque questo ulteriore passaggio per chiarire chi sia davvero il vincitore delle elezioni. Lo attende Parasole come candidato interessato ma lo attendono in molti anche nello schieramento del vincitore che conclusi i riconteggi vedrebbe legittimata senza dubbio alcuno la propria vittoria governando quindi senza incertezze alcuna la città per i prossimi anni.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento