Un patto tra mafiosi del clan Laudani e importanti funzionari di enti pubblici, colletti bianchi e professionisti, per gestire 500 assunzioni farlocche nel settore dell'agricoltura. Gli uomini della guardia di Finanza, coordinati dal procuratore Capo Carmelo Zuccaro sono al lavoro per eseguire un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di numerosi soggetti. Gli arrestati sono 17, tra loro ci sono un funzionario dell'Inps, un commercialista e vari professionisti, anche molto conosciuti. In totale gli arrestati sono 17, accusati, a vario titolo di nei confronti di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di indebite indennità di disoccupazione agricola e corruzione, alcuni fatti aggravati dal “metodo mafioso”.

//