Live Sicilia

La visita di domani

Gentiloni alla sede Enel
della zona industriale


Articolo letto 2.724 volte
, Economia, Cronaca
Il team BaxEnergy al lavoro

Il Premier conoscerà i sistemi di monitoraggio di BaxEnergy, che ha il centro di ricerca e sviluppo a Catania.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA -  Nel corso della sua visita presso la sede Enel della zona industriale di Catania, il Primo Ministro Paolo Gentiloni incontrerà BaxEnergy, multinazionale italo-tedesca che fornisce soluzioni innovative ad alto contenuto tecnologico nel campo delle energie rinnovabili. Il Centro di Ricerca e Sviluppo della società nasce a Catania nel 2011 grazie alla scommessa dell’Ing. Simone Massaro, CEO di BaxEnergy che, dopo un’esperienza decennale negli Stati Uniti dove ha progettato software adottati tra gli altri dal Pentagono, dalla NASA e dalla Disney, è ritornato in Sicilia per investire nel territorio, creare nuove opportunità nel mondo dell’economia digitale e dell’Industria 4.0 e per contribuire alla costruzione di un futuro sostenibile. La visione di Massaro ha portato BaxEnergy a diventare la prima società indipendente sul mercato in termini di impianti di energia rinnovabile monitorati in tutto il mondo, con oltre 80 collaboratori dislocati in Italia, Germania, Portogallo, Sud Africa ed India. Durante l’incontro in Enel il Premier Gentiloni potrà visualizzare in tempo reale i dati di produzione del portafoglio energetico di Enel nel mondo, attraverso i sistemi di monitoraggio di BaxEnergy che permettono una gestione accurata ed intelligente delle risorse consentendo così importanti vantaggi dal punto di vista energetico. BaxEnergy presenterà al Premier Gentiloni anche le ultime innovazioni tecnologiche sviluppate nel Centro R&D ai piedi del vulcano, come i visori a realtà aumentata per lo svolgimento di attività di gestione operativa e manutenzione e i dispositivi IoT dotati di connettività di rete e funzionalità di autodiagnostica e monitoraggio remoto.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento