Live Sicilia

L'operazione

Arrestati "corrieri" della droga
'Coca' per le piazze di San Cristoforo


Articolo letto 16.589 volte
Catania, catania cocaina, cocaina, Cronaca

Tra gli arrestati Massimiliano Litteri, nipote di "Saru ra Civita", esponente dei Cappello. IL VIDEO DEL SEQUESTRO

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Droga che doveva servire a rifornire le piazze di spaccio di San Cristoforo. La sezione Narcotici della Squadra Mobile ha rintracciato un carico di quattro chili di cocaina e ha tratto in arresto tre "corrieri", tra cui una donna. Rosario Vasta, 49 anni, Massimiliano Litteri, 46 anni, Alexandra Brighenti, 28 anni sono finiti in manette a conclusione di una complessa attività di indagine.

La droga sequestrata



L'operazione scatta quando gli agenti hanno saputo che Vasta sarebbe andato in Calabria per "comprare" un ingente quantitativo di polvere bianca. Sarebbe partito con due auto, di cui una presa a noleggio. Il 28 febbraio Vasta viene beccato a bordo di una Mercedes classe A insieme a una donna e al seguito c'era una Panda (in affitto). Il pedinamento prosegue fino ai caselli di San Gregorio, dove le due auto si immettono sulla Catania - Messina. Ore di attesa e poi quando i tre rientrano scatta l'intervento della Squadra Mobile. I tre sono stati accompagnati negli uffici di via Ventimiglia, mentre le due vetture sono state passate al setaccio. Nella Panda vi erano occultati nel pannello anteriore del veicolo quattro panetti di cocaina (uno riportava la scritta Spacato) per un peso lordo di 4 chili e sei cento grammi. Le stime degli inquirenti parlano di un valore all'ingrosso di 160 mila euro e al dettaglio di 800 mila.

Uno degli indagati Massimiliano Litteri, è il nipote del più famoso Rosario Litteri, esponente dei Cappello e conosciuto nella malavita come Saru Ra Civita. A questo punto sono state attivate per capire a quale organizzazione criminale era destinata la droga.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento