Live Sicilia

san giovanni la punta

Amianto su edifici pubblici
Il Comune prepara documentazione


Articolo letto 2.008 volte
amianto, amministrazione comunale, bonifica, san giovanni la punta, Cronaca

L'ente sta lavorando alla relazione tecnica per richiedere il finanziamento per procedere con la bonifica.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Bando 2016 per la bonifica da amianto su edifici pubblici, in conformità a quanto disposto per l'annualità 2016 dal Decreto 21 settembre 2016. Sarà possibile quindi per gli Enti pubblici accedere ai 5,536 milioni di euro complessivi per il finanziamento della progettazione, preliminare e definitiva, d’interventi di bonifica di edifici pubblici contaminati da amianto. “Stiamo predisponendo insieme al Dirigente del Comando di Polizia Municipale, commissario Roberto Cona ed il Dirigente del Settore ECA, avvocato Domenico Moschetto, la relazione tecnica per richiedere il finanziamento per bonificare gli edifici comunali dal pericoloso materiale- dichiara il Sindaco Antonino Bellia- è d’obbligo rendere noto che il Comune di San Giovanni La Punta è fra i 63 comuni siciliani ad avere, nei termini richiesti dalla Legge Regionale n.10/2014 adottato con deliberazione di Consiglio Comunale n.32 del 03/11/2015 il Piano Comunale Amianto, entrando in quella percentuale di enti, poco meno del 20 per cento, ad aver recepito la normativa”.

L’Ente puntese quindi sta predisponendo la stesura della relazione tecnica con la quale richiedere il finanziamento per gli interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell’amianto e del cemento-amianto presente in coperture e manufatti di edifici pubblici ubicati nel territorio nazionale, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro, fino ad un massimo di 15.000 euro. Inoltre visto l'art.29 della L.R. n.8 del 17/05/2016 che modifica i termini di cui alla lettera b) c.1 dell'art.4 della L.R. 10/2014 ed il comma 3 dell'art.5 della stessa, con riapertura dei termini di autodenuncia per il censimento di amianto nel territorio regionale entro 120 giorni dall'adozione del Piano di Protezione dell'ambiente, di decontaminazione, di smaltimento e di bonifica, ai fini delle difesa dai pericoli derivanti dall'amianto, invita i cittadini a visitare il sito istituzionale dell’ente, nell’apposita sezione Rischio amianto a presentare autodenuncia nel caso vi fosse la presenza di amianto negli edifici di proprietà o in uso.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento