Live Sicilia

Gli ordini di carcerazione

Mafia, estorsioni e rapine:
raffica di arresti della Mobile


Articolo letto 33.098 volte
VOTA
0/5
0 voti

arresti, Catania, cursoti, mafia, Cronaca
CATANIA. Gli agenti della Polizia di Catania hanno tratto in arresto il 48enne pregiudicato Antonio Strano, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 10.2.2017 dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello – Ufficio Esecuzioni Penali, di Catania, eseguito da personale della Squadra Mobile - Sezione “Criminalità Organizzata” – Squadra “Catturandi”, dovendo espiare la pena di anni 4, mesi 8 e 20 giorni di reclusione per i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso ed estorsione (clan Cursoti); il 55enne Giuseppe Guarrera destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 10.2.2017 dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello – Ufficio Esecuzioni Penali dovendo espiare la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per il reato di estorsione.
I due erano stati tratti in arresto l'8 maggio del 2012, nell’ambito dell’operazione “Nuovo Corso”, condotta dalla Squadra Mobile, in esecuzione di decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla D.D.A. di Catania nei confronti di 20 esponenti dell’organizzazione mafiosa Cursoti. L’operazione condotta dagli uomini della Squadra Mobile aveva consentito di disarticolare la citata cosca mafiosa decapitandone i vertici, tra cui l’indiscusso boss Giuseppe Garozzo, inteso “Pippu ‘u maritatu”.

Al contempo, sono stati arrestati: il 36enne Salvatore Zuccaro destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 10.2.2017 dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello – Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di 5 anni di reclusione per il reato di estorsione avendo agito avvalendosi delle condizioni di assoggettamento ed omertà derivanti dall’appartenenza all’organizzazione mafiosa dei Cursoti;
il 25enne Manuel Rapisarda destinatario anch'egli di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 10.2.2017 dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello – Ufficio Esecuzioni Penali dovendo espiare la pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione, con termine il 27.10.2017, per il reato di estorsione avendo agito avvalendosi delle condizioni di assoggettamento ed omertà derivanti dall’appartenenza all’organizzazione mafiosa dei Cursoti;
il 37enne pregiudicato Aurelio Castorina destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 13.2.2017 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario – Ufficio Esecuzioni Penali – dovendo espiare la pena di 4 anni, di reclusione per il reato di riciclaggio;
il 26enne pregiudicato Ivan Stella destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 13.2.2017 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario – Ufficio Esecuzioni Penali –, dovendo espiare la pena di 2 anni  e 2 mesi di reclusione per i reati di furto e rapina;
il 47enne pregiudicato Carmelo Lorenzo Pino destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso in data 10.2.2017 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario – Ufficio Esecuzioni Penali – di Catania, dovendo espiare la pena di 2 mesi di arresto per violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php