Live Sicilia

Inchiesta Iblis

Concorso esterno, Strano prosciolto
Il Gup Rizza: "Il fatto non sussiste"


Articolo letto 5.179 volte
, Cronaca

Tutti i particolari.

 

VOTA
5/5
1 voto

CATANIA. Nino Strano, ex senatore del Pdl, è stato prosciolto dall'accusa di "concorso esterno all'associazione mafiosa". Il Giudice per l'Udienza Preliminare, Marina Rizza, ha disposto il non luogo a procedere perchè "il fatto non sussiste". L'ex senatore (balzato agli onori della cronaca per il break al sapore di mortadella a Palazzo Madama alla notizia delle dimissioni di Prodi) era accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. A dare uno scossone al fascicolo che lo vedeva indagato era stato il collaboratore Santo La Causa. In un primo momento infatti la stessa Procura aveva sollecitato l'archiviazione in quanto riteneva la sua posizione "marginale e ininfluente" nell'ambito dell'inchiesta Iblis. La stessa indagine dei Ros che ha rappresentanto il cuore probatorio del processo a carico di Raffaele Lombardo, che sta affrontando il processo in appello dopo la condanna in primo grado.

Le rivelazioni dell'ex uomo di vertice di Cosa Nostra richiesero la richiesta di un'integrazione investigativa sul ruolo e la figura del politico catanese. Proroga che ha portato alla richiesta di rinvio a giudizio firmata dai pm Antonino Fanara e Agata Santonocito. Per La Causa Nino Strano avrebbe avuto un ruolo nelle autorizzazione del centro commerciale "La Tenutella" di Misterbianco, uno degli affari tirati in ballo nel processo Iblis. Per il pentito il politico si sarebbe "adoperato per sbloccare le autorizzazioni necessarie''. Dichiarazioni però non precise, in quanto il collaboratore non era riuscito a fornire dettagli su "cosa fece'', ma qualcuno gli avrebbe fatto comprendere che Strano avrebbe anche "pressato" altri esponenti politici per portare a casa "lo sblocco".

L'ex politico, difeso dagli avvocati Francesco  Strano Tagliareni e Maria Anna Aloisi, ha sempre respinto le accuse dichiarandosi totalmente estraneo alle contestazioni.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento