Live Sicilia

attuazione della direttiva

l Gruppo Mediobanca
sceglie ERA Engineering


Articolo letto 1.341 volte
VOTA
5/5
3 voti

, Economia
CATANIA - E’ ufficiale: il Gruppo Mediobanca ha scelto ERA Engineering quale Energy Advisor per gli obblighi inerenti il decreto legislativo 102/2014. Il decreto, in attuazione della direttiva 2012/27/UE e nel rispetto dei criteri fissati dalla legge 6 agosto 2013, n. 96, stabilisce infatti un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell'efficienza energetica che concorrono al conseguimento dell'obiettivo nazionale di risparmio energetico indicato. Il decreto, inoltre, detta norme finalizzate a rimuovere gli ostacoli sul mercato dell'energia e a superare le carenze del mercato che frenano l'efficienza nella fornitura e negli usi finali dell'energia. 

“Siamo onorati dell’incarico ricevuto”, dichiara l’Ing. Lorenzo Fichera - coamministratore e fondatore assieme all’Ing. Giuseppe Privitera- della ERA Engineering Srl . “Questo è certamente è il miglior riconoscimento delle professionalità acquisite durante la nostra carriera professionale. Un percorso che ci vede come coinvolti insieme ai vertici del Gruppo Mediobanca, all’implementazione di un SGE (Sistema di Gestione dell’Energia), l’equivalente di un sistema di qualità per l’energia”. 

Mediobanca, che è un istituto di credito italiano fondato nel 1946 per iniziativa di Raffaele Mattioli e di Enrico Cuccia (che ne fu il Direttore Generale dalla fondazione al 1982), presente sui mercati internazionali con le sedi di Parigi, Madrid, Francoforte, Londra, Mosca, New York, Istanbul e Lussemburgo, ha scelto come partners in questo progetto ERA Engineering, proprio per le caratteriste della società catanese.

“In Italia il Gruppo Mediobanca è composto da varie società; si parla di circa 270 immobili, più di cinquemila TEP annuali, distribuiti sul territorio italiano”. Sottolinea l’ingegnere Privitera-. “Si tratta di un lavoro importante sia per il nome del Cliente nel mondo bancario che per i risultati che tali studi porteranno al Gruppo. Abbiamo registrato un forte interesse nel campo energetico, che ha determinato la scelta di avviare un percorso volto non solo a rispettare gli obblighi normativi, ma a perseguire obbiettivi in termini di sostenibilità ambientale e maggiore confort per gli occupanti degli immobili interessati”. 

Tutto ciò, non dimentichiamolo, comporterà degli investimenti che saranno ripagati ampiamente dai risparmi economici conseguiti con la riduzione delle bollette energetiche. “Sicuramente – continua l’Ing. Lorenzo Fichera – questo è uno di quei casi in cui un obbligo normativo è visto come una grande opportunità, grazie alla sensibilità culturale e manageriale del Cliente. La riduzione dei costi delle bollette e la salvaguardia dell’ambiente sono di fatto solo opportunità da cogliere al volo”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php