Live Sicilia

pd- articolo 4

Bianco benedice le "nozze"
Tripudio per Sammartino


Articolo letto 13.809 volte
articolo 4, catania elezioni, enzo bianco, luca sammartino, pd, Politica

Adesso nulla sarà come prima e per ogni candidatura di rilievo, per ogni equilibrio presente e futuro, bisognerà guardare alla prima fila che presidiava la mega sala delle Ciminiere.

VOTA
1.8/5
9 voti

CATANIA- Enzo Bianco benedice l'ingresso di Articolo 4 nel Partito democratico. Adesso nulla sarà come prima e per ogni candidatura di rilievo, per ogni equilibrio presente e futuro, bisognerà guardare alla prima fila che presidiava la mega sala delle Ciminiere, stracolma sino al piano superiore, con duemila persone almeno, superando il record dell'ultima visita di Angelino Alfano, con l'alfiere Pino Firrarello, unico assente -pare ancora per poco- nel nuovo asse che da Catania punta a spostare gli equilibri siciliani e nazionali del Pd. Con tutto quello che ne consegue.

Decine di autobus provenienti da tutta la provincia carichi di aderenti, centinaia di auto posteggiate sino al Corso Sicilia e il passo felpato di Angelo Villari, uomo forte della Cgil che saluta il senatore Domenico Sudano, plenipotenziario della politica Etnea col centrodestra e oggi padrino politico dell'ingresso di Articolo 4 nel Pd, raccontano solo in superficie l'evoluzione dei renziani siciliani. Il "più anziano del gruppo", come lo presenta Enzo Napoli, segretario catanese democratico, è Raffale "Pippo" Nicotra, passato nel centrodestra e adesso uomo forte del Pd, che batte i pugni sul tavolo e rivendica il lavoro fatto per sostenere Crocetta ed Enzo Bianco, e rilancia sulla "politica innovatrice per il Pd, siamo insieme a voi per portare avanti i problemi della nostra gente".

"Non è un'operazione politica di trasformismo", assicura Marco Zambuto, presidente del Pd, "ci stiamo impegnando in un percorso concreto, a Catania per esempio state avendo un'esperienza straordinaria con Enzo Bianco, è questa la strada da percorrere". Pensando a Palazzo degli Elefanti, è nello sguardo tra Enzo Bianco e Luca Sammartino che bisogna scrutare il futuro, Sammartino è quotatissimo per la poltrona di primo cittadino, ha dimostrato sul campo di avere un bacino di preferenze in grado di far tremare gli antichi Dei della Dc. E Bianco sa bene, che con questo nuovo asse, l'arrivo a Palermo, da Presidente della Regione, potrebbe essere poco più di una passeggiata.

A benedire questo ingresso ci sono Davide Faraone e Lorenzo Guerini. Il numero dei nuovo tesserati che confluiscono nel Pd, provenendo da Articolo 4, è in grado di conquistare sezioni comunali e provinciali, candidature al parlamento in seggi blindati e sottosegretariati. Ma soprattutto, è in grado di essere determinante alle comunali di ogni latitudine. Per Luca Sammartino, che è il cuore pulsante di quest'operazione, è una nuova vittoria. E ad applaudire ci sono tutti: dalle colonne della Cgil agli ex democristiani, passando da una miriade di operai, precari, professionisti, uomini e donne, giovani e meno giovani. Adesso è cambiato tutto, perché tutto resti com'è.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento