Live Sicilia

prima edizione

Ursino buskers, a Catania
il festival delle arti di strada


Articolo letto 1.884 volte
VOTA
5/5
1 voto

arti di strada, Catania, Ursino buskers, Zapping
CATANIA - Oltre 30 compagnie, due giorni di workshop e tre di esibizioni, una parata lungo via Etnea. Un evento organizzato dal basso che animerà le suggestive vie che circondano il Castello Ursino. È il festival Ursino buskers, il primo evento che porterà a Catania artisti di strada di fama nazionale e internazionale. L'evento verrà presentato ufficialmente martedì 16 settembre, alle 10.30, all'interno del Castello nel corso di una conferenza stampa durante la quale verranno descritte tutte le attività.

Si partirà mercoledì 17 e giovedì 18 con i workshop, corsi frequentabili su prenotazione che si terranno all'interno del Castello Ursino. A tenerli saranno Steve Bags e Valentina Martin (considerati gli artisti di hoola hop più conosciuti della scena internazionale), il giocoliere di origini romane Shay Wapniaz e il messinese Francesco Mirabile, esperto di danza acrobatica.

Venerdì 19 si entrerà nel vivo del festival, con l'inaugurazione ufficiale dell'evento. Sabato 20 il centro di Catania verrà animato da una colorata parata per via Etnea e i mercati storici e in serata ci sarà spazio per gli oltre 20 spettacoli previsti. Domenica 21 la lunga maratona si concluderà con un galà che vedrà esibirsi tutti gli ospiti della manifestazione.

Tra le strade suggestive che circondano il Castello e nel fossato del maniero di Federico II di Svevia si esibiranno: Claudia Franco dell’Ecole supérieure des Arts du cirque di Bruxelles, i Light in Babylon (trio musicale multiculturale proveniente da Istanbul), il Circo Bipolär da Roma, Steve Bags e Valentina Martin, Francesco Mirabile, Giorgia Basilico, la Casa di Creta, i Fratelli la Strada, Teatro Manomagia, Davide Di Rosolini, Alice Ferlito e Giampaolo Terranova, Piccolo teatro itinerante, Marzia Ciulla, Teatro Argentum Potabile, i los Palombos, Valentina Grillo, Erica Monaco.

Il festival, totalmente autofinanziato, nasce dall'impegno dell'associazione Gammazita che nella zona del Castello Ursino è diventata punto di riferimento per gli abitanti e non solo. Tra le attività proposte dai giovani membri rientrano anche i laboratori di giocoleria e da lì è partita l'idea di coinvolgere la città in un evento che permetterà a molti cittadini di riscoprire (o scoprire) uno dei quartieri più antichi di Catania.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php