CATANIA - Parte la nuova location del mercato delle pulci. Gli stand del vintage e dell'antiquariato sono al Porto, gli altri - artigianato e dell'usato - sono invece a San Giuseppe la Rena. Una manovra, finora, poco nota a più. A quanto sembra anche ai militari della Capitaneria. Riferisce infatti un commerciante: "In mattinata, siamo stati fermati immediatamente. Non avevano capito che oggi sarebbe stata montata una fiera. Menomale che sono intervenuti i Vigili Urbani, che hanno spiegato loro la situazione". Si tratta tuttavia soltanto di un episodio. Il clima dentro è sereno. L'arredo interno è tutt'altro che disordinato. L'appello degli stendisti è semmai quello di "far sapere che siamo qua. Molti clienti non hanno ancora compreso il cambiamento". Per la cronaca: i commercianti pagheranno circa novanta euro, escluso tasse, l'utilizzo per due mesi del suolo pubblico.

//