Live Sicilia

l'inaugurazione

Bianco e Gristina volontari
alla nuova mensa della Caritas


Articolo letto 2.433 volte
caritas, Catania, poveri catania, solidarietà caritas, Cronaca

Inaugurata all’Help center la nuova cucina professionale acquistata grazie alle donazioni delle tante persone generose. E il sindaco insieme all’Arcivescovo prossimamente sederanno e cucineranno insieme ai poveri.

VOTA
4.3/5
3 voti

CATANIA. La solidarietà unisce la collettività e rende possibili piccoli miracoli, come quello accaduto oggi. Alla presenza del Arcivescono di Catania, Monsignore Gristina, del sindaco Enzo Bianco, dell’assesore e del direttore Caritas, Don Piero Galvano è stata inaugurata la nuova e moderna cucina pofessionale dell’Help Center di piazza Giovanni XXII. La nuova cucina, inaugurata insieme ai nuovi spazi ampliati, è stata acquistata grazie ad una raccolta fondi partita a marzo con il concerto Pro-Caritas, che ha permesso di raccogliere circa 9mila euro. “ Voglio ringraziare – ha detto Don Piero – i cittadini catanesi, perché anche stavolta si sono dimostrati solidali e sensibili verso i più poveri e bisognosi”.

Un potenziamento dell’Help Center quanto mai necessario in questo difficile momento sociale, “ abbiamo – prosegue Don Piero Galvano – circa un 40% di italiani che ogni giorno vengono qui per fare colazione e cena, e poi tanti stranieri”. La nuova cucina professionale è dotata di tre cuoci-pasta, un piano cottura industriale, in grado di servire fino a 400/450 pasti al giorno, con l’aggiunta di un lavabo supplementare ed una base di appoggio di due metri. “Grazie a questa nuova cucina, - continua Don Piero - dotata di fornelli più grandi, riusciremo a snellire i tempi e potremo fare ancora di più per offrire sussistenza a chi ha bisogno e non ha nulla. Se prima venivano servite – aggiunge – circa 200 persone adesso sarà possibile raddoppiare il numero arrivando fino a 500 quando ci sono gli sbarchi. Il tutto grazie ai tantissimi volontari catanesi che si alternano all’Help Center e a quelli che danno il loro contributo anche economico”. E infine lancia un appello perché nuovi volontari diano una mano in vista del prossimo ampliamento della mensa. “ Grazie alle Ferrovie dello Stato – afferma –e alla collaborazione del comune, ci sono stati concessi in comodato d’uso i locali attigui all’attuale mensa. Adesso, dunque, che arriveranno più persone se il tempo è bello potranno anche mangiare fuori ma se ma se piove avranno bisogno di stare al coperto, di conseguenza servirà più aiuto”.

Bianco prima dell'inaugurazione



Il sindaco Bianco ha ribadito il rapporto di solidale collaborazione con la chiesa locale nel far fronte alle all’incremento del numero dei poveri e bisognosi. “C’è una condizione di emergenza, - ha affermato Bianco - centinaia di famiglie catanesi, anche della piccola e anche media borghesia, oggi si trovano in condizioni di povertà estrema a tal punto da non riuscire ad offrire neanche un bicchiere di latte ai figli. Questa battaglia possiamo vincerla se facciamo squadra. Questa struttura offre speranza a molti poveri. Il comune – ha detto ancora Bianco – ha dato una mano per questa inaugurazione e continuerà a contribuire per l’ampliamento, ma la Caritas insieme ai volontari già di suo sta facendo delle cose egregie per offrire un pasto caldo a chi ha bisogno. Noi continueremo a stargli accanto”. Il sindaco esprime poi il desiderio di dare il suo personalissimo contributo alla nuova cucina diocesian. “ Ci tengo – conclude - almeno una volta a venire a mangiare qui, ma non vorrò limitarmi a pranzare mi metterò anche io ai fornelli insieme al vescovo, come gesto simbolico”.

La Caritas Diocesiana di Catania svolge le funzioni di coordinamento delle attività dell’Help center. L’arcivescovo, Monsignor Gristina insieme agli a presenti ha officiato la benedizione dei nuovi locali destinati a dare conforto ai poveri. “Oggi abbiamo benedetto – afferma –questa nuova cucina. Una nuova tappa di questo cammino di solidarietà che stiamo compiendo insieme istituzioni, volontariato e Caritas Diocesana. Questo è quello che deve emergere: impegnarsi, sostenersi a vicenda, per crescere ed essere di aiuto alle famiglie che – conclude l’Arcivescovo –più hanno bisogno”

E sull’iniziativa del sindaco Bianco e dell’Arcivescovo di offrirsi come volontari per un giorno, il direttore della Caritas, Don Piero commenta: “ E’ bello che le istituzioni diano il buono esempio, soprattutto è importante che non si limiti ad uno sporadico – conclude – evento ma ci sia un pensiero costante verso i poveri”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento