Live Sicilia

La conferenza stampa

Piano Giovani, Marco Falcone:
"Mozione di sfiducia per la Scilabra"


Articolo letto 7.557 volte
VOTA
3.6/5
5 voti

assessore scilabra, Catania, Marco Falcone, piano giovani, Politica
CATANIA. Ed è stato davvero un fiume in piena quest’oggi il deputato azzurro Marco Falcone. La crociata di Forza Italia contro il Piano Giovani -c’è da giuraci- è destinata ad acuirsi. Punto per punto Falcone ha illustrato la dura posizione, o per meglio dire opposizione, di Forza Italia relativamente il Piano Giovani, “ Hanno fatto – ha detto – solo una “macelleria sociale”. L’intera gestione del progetto -secondo il deputato- si è esplicata secondo criteri torbidi, ingiusti e di carattere clientelare. Non è mancato, infatti, l’affondo contro le presunte assunzioni, - che a detta dell’esponente azzurro – sarebbero state a favore dei parenti prossimi dei dirigenti regionali. A fine conferenza stampa il deputato intervistato da LiveSiciliaCatania spiega nel dettaglio i particolari a proposito la tanto contestata gestione degli accreditamenti affidati per la realizzazione del PG.


“Chiediamo – sottolinea Falcone -  che venga revocata la delibera la ‘223 del PG, con la quale vengono affidati direttamente più di 6 milioni e 40 mila euro a tre società: Italia Lavoro con un milione e novecentomila euro; Sviluppo Sicilia per 2 milioni e 49 mila euro e il Formez per più 2 milioni. Riteniamo che tali affidamento fossero stabiliti attraverso un  regolare bando pubblico. Ci sembra eccessiva tutta questa assistenza tecnica per realizzare l’apparato del Piano”. E infine attacca il governatore: “Crocetta nei suoi appuntamenti programmati ha sempre parlato di trasparenza, legalità e pari trattamento per i soggetti che si relazionano  con la cosa pubblica, ma e poi lo stesso Crocetta a commettere un errore madornale nell'affidare direttamente questi finanziamenti ad un ente (Il Formez) a cui fa capo un autorevole esponente del Partito democratico catanese. La moglie di Cesare - conclude ironicamente Falcone -  non soltanto deve essere onesta, ma deve anche apparire come tale”.


LA DIRETTA. Il capogruppo di Forza Italia all'Ars, Marco Falcone, in risposta all'annunciata querela da parte dell'Assessore Scilabra, tiene questa mattina una conferenza stampa alla sede della Regione in via Etnea a Catania. L'abbiamo seguito in diretta tutta la conferenza stampa.

Ore 13. Sale la tensione proprio sul finale della conferenza stampa. Presenti tra il pubblico ci sono, infatti, alcuni dipendenti di enti formazione che rivendicano il loro diritti e chiedono a Forza Italia risposte concrete. "Ci chiediamo - spiega un lavoratore dell'Aram IFP catanese - per quale motivo non sono mai arrivati i mandati di pagamento relativi agli 2011-2012? Stiamo ancora aspettando. Voi da deputati dell'Ars avete la possibilità di accedere ai documenti e avere spiegazioni a proposito di questi soldi mai arrivati. Che fine hanno fatto?".

Ore 12.40. "Chiediamo la revoca degli accreditamenti affidati. Non c'è stata correttezza per quanto riguarda la formazione professionale. Se non avremo risposte chiare e trasparenti siamo pronti a promuovere anche azioni eclatanti come l'occupazione dell'assessorato affinché questo Governo si svegli. Finora è stata fatta solo della macelleria sociale".

Ore 12.25. "Anche per quanto riguarda il reclutamento della short list di esperti riteniamo ci siano irregolarità: da 18 sono diventati quasi 100. Ma ci sono ancora molte cose. Il Piano giovani si è rivelato in grosso fallimento. L'apparato costa di più del progetto stesso. Ma la domanda che vogliamo rivolgere all'assessore e al governatore Crocetta è, per esempio, sulla festa dell'Europa al Politeama - anche se la nostra è solo un'ipotesi - ci è giunta voce che non potevano assolutamente non mancare i palloncini quadrati. E' vero che doveva essere organizzata con i soldi del Piano Giovani? Ebbene: Forza Italia può tacere di fronte a tali fatti? Assolutamente no. E' nostro dovere denunciare. Sulla pelle dei giovani non si scherza. Questa regione rischia il commissariamento. Pretendiamo chiarezza".

Ore 12.15. "Abbiamo indetto questa conferenza stampa per capire quali saranno le ricadute di questo fantomatico Piano Giovani. Un Piano peraltro che non è stato ideato dal governo Crocetta, ma risale al 2012 durante l'assessorato di Barca e Armao. Il flop del click day è stato reiterato illudendo nuovamente i giovani. Gli affidamenti di milioni di euro sono stati affidati secondo modalità non regolari. Devono essere revocati: a partire dal Formez a capo del quale c'è un esponente del PD".

Ore 12.03. "E' pronta la mozione di sfiducia per l'assessore Nelli Scilabra: la presenteremo domani".

Ore 12.02. "Contestiamo quello che è stato fatto con Italia lavoro. Questa parentopoli con assunzioni selvagge. Siamo opposizione abbiamo il dovere di controllare e fare delle domande. Mozione di sfiducia verso l'assessore scilabra. Chiediamo le dimissioni e la revoca degli affidamento dati".

Ore 12. Arriva Falcone.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php