Live Sicilia

DA TORRE DEL GRIFO

La ricetta dell'Ad Cosentino
"Dopo il fallimento il riscatto"


Articolo letto 3.120 volte
, Sport

L'amministratore delegato rossoazzurro in conferenza stampa: "Ribadisco un concetto: resta soltanto chi ha voglia di esserci, non voglio convincere nessuno". (Foto www.calciocatania.it)

VOTA
0/5
0 voti

TORRE DEL GRIFO - L'Amministratore Delegato del Catania Pablo Cosentino ha incontrato oggi i giornalisti, in sala stampa, specificando ulteriormente presupposti e progetti relativi al ritiro appena iniziato ed all'intera stagione che dovrà rilanciare i rossazzurri. Programmi, professionalità e qualità dovranno consentire al Catania di spiccare nuovamente il volo.

LE TAPPE DI AVVICINAMENTO AL CAMPIONATO - "Abbiamo cominciato a lavorare in anticipo, rispetto alle altre squadre, con una serie di test, per capire il nostro livello di partenza. C'è grande programmazione, attenzione al dettaglio e massima professionalità, un atteggiamento complessivo ottimo. Daremo a mister Pellegrino tutti gli elementi per cercare di vincere il campionato. Il modulo? Conta di più l'interpretazione ma questa è materia dell'allenatore. Vogliamo fare una grande preparazione, una buona squadra ed uno splendido campionato: la stagione scorsa è stata un fallimento e dopo un fallimento bisogna sempre cercare di riscattarsi, migliorando. Ribadisco un concetto: resta soltanto chi ha voglia di esserci, non voglio convincere nessuno".

NUOVI INNESTI - "Chrapek viene dal campionato polacco, è un classe 1992 che può giocare in tutti i ruoli della mediana; Escalante ha già giocato quasi 15 partite in prima squadra col Boca e Piermateri è un '95, valuteremo la sua crescita. Marcelinho è veloce in progressione palla al piede, Martinho nell'ultima stagione in B ha realizzato 10 gol e può giocare in tre ruoli diversi: cercavamo giocatori con queste caratteristiche. Ingaggiare un altro attaccante? Valuteremo in base alle esigenze della squadra, l'età conta poco, la qualità di più: cerchiamo calciatori di un certo livello a prescindere dall'anno di nascita".

CALAIO' - "Emanuele è un calciatore molto forte, ha già vinto tre campionati in B ed è una certezza. Le parole di De Laurentiis? Noi abbiamo un budget ed abbiamo fatto un'offerta, nulla di vergognoso, direi".

LAVORI IN CORSO - "Bergessio è un calciatore sul mercato, non è ancora in ritiro perchè sta completando un ciclo di fisioterapia a Buenos Aires ma presto arriverà: esiste la possibilità che venga ceduto. Frison, per noi, è importante: il mercato dirà se rimane o no, in ogni caso il giocatore non ha mai detto di voler andare via. Spolli è stato uno dei primi a manifestare la volontà di rimanere, è un giocatore importante in campo e fuori, lo vendo per 10 milioni, quello è il prezzo: Nicolas deve trasmettere lo spirito della società ai tanti giovani del gruppo. Peruzzi andrà via soltanto per un'offerta irrinunciabile, il ragazzo ha voglia di rinvincita ed un valore indiscusso. Per Leto abbiamo ricevuto offerte importanti ma crediamo molto in lui. Monzon ha già fatto vedere buone cose e giocando nel suo ruolo farà sempre meglio. Bellusci ha rinnovato nella scorsa stagione il suo contratto ed oggi è qui, valuteremo in caso di offerte. Scopriremo Terracciano in ritiro: chi lavora con me mi dice che è un ottimo portiere. Rinaudo mi piace molto: è stato nel gruppo dei 30 pre-convocati dell'Argentina per il Mondiale, per tre anni è stato il Capitano dello Sporting, ha una grande voglia di tornare con noi ma io ho un budget ed oggi Rinaudo, visto il budget, è lontano dalla mia portata. Rosina è in un gruppo di calciatori interessanti, ci piace".

SETTORE GIOVANILE - "Alcuni ragazzi sono in ritiro con noi ma la maturazione si nota sempre nel tempo. La valutazione del lavoro del settore giovanile avviene in un arco pluriennale".

CALENDARI SERIE B - "Confermo, a noi piacerebbe che la presentazione si svolgesse a Torre del Grifo".

STADIO - "Andiamo avanti col progetto, non dipende soltanto da noi. I tempi di realizzazione potrebbero variare da 3 a 4 anni".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento