Live Sicilia

università

Da Boston per conoscere
le "family business" etnee


Articolo letto 2.632 volte
bosto, boston, Catania, università, Economia

Un originale e innovativo percorso di studio itinerante in Sicilia che si concluderà il 31 maggio a Catania. I 25 studenti americani hanno incontrato il rettore Pignataro (nella foto).

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Venticinque studenti della Northeastern University di Boston, accompagnati dal prof. Justin Craig, sono stati ricevuti ieri pomeriggio nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dal Rettore dell’Università di Catania prof. Giacomo Pignataro, dal presidente del CAPITT prof. Rosario Faraci e dalla prof.ssa Giorgia D’Allura, che insieme alla dott.ssa Rosy Trovato, ha curato nei minimi dettagli l’organizzazione del “Dialogue of Civilization”, un originale e innovativo percorso di studio itinerante sul family business in Sicilia che si concluderà il 31 maggio nella nostra città.

Nel corso delle due settimane, gli studenti – che stanno seguendo un corso di studi specifico sulla gestione strategica delle imprese familiari – incontreranno imprenditori di prima e successive generazioni, docenti universitari, professionisti ed esperti d’impresa, nonché altri colleghi con i quali animeranno congiuntamente il teatro d’impresa, l’originale format per lo studio del family business messo a punto dai professori Faraci e D’Allura insieme agli attori Antonio Caruso e Donatella Marù, già sperimentato con successo nelle aule del Dipartimento di Economia e Impresa del nostro Ateneo.

I ragazzi di Boston avranno modo di alternare gli incontri di studio con visite guidate alle aziende del territorio ed escursioni turistiche per conoscere le bellezze monumentali e paesaggistiche della Sicilia (Piazza Armerina, l’Etna, Taormina e l’area archeologica di Siracusa). Il tour si articolerà in tre momenti: la conoscenza del territorio della Sicilia centrale, con la visita a Riesi della Meccanotecnica e l’incontro con i produttori di vino di quelle zone; la conoscenza dell’Etna e dei suoi territori, con la visita guidata ai pistacchieti di Bronte, ad un’azienda produttrice di miele a Zafferana e con i fondatori del franchising nazionale Compagnia della Bellezza ; la conoscenza dei saperi e dei sapori delle Isole Eolie attraverso gli incontri con la nota famiglia di ristoratori Bernardi a Lipari.

<<L’iniziativa del Dialogue of Civilization – riferisce la prof.ssa Giorgia D’Allura – è unica nel suo genere. La Sicilia e l’Università di Catania sono stati scelti dalla Northeastern University perché nel nostro territorio l’impresa familiare costituisce il tessuto vitale dell’economia, l’Università è all’avanguardia nelle ricerche e nelle sperimentazioni sul family business, i nostri imprenditori trasmettono cultura e tradizioni locali che si accompagnano al lavoro che quotidianamente con passione e competenza svolgono nei diversi ambiti di attività economica>>. Nel saluto agli studenti della Northeastern University, il Rettore Giacomo Pignataro ha illustrato la storia dell’Ateneo di Catania, i programmi di internazionalizzazione della ricerca e la didattica nonchè i progetti diretti a favorire una maggiore mobilità di studenti e docenti fra i diversi Atenei. Il Rettore si è poi fermato a discutere col prof. Craig e con gli studenti di Boston per conoscere meglio il loro pensiero sulle prospettive di sviluppo economico del family business a livello mondiale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento