Live Sicilia

Serie A/Ventisettesima giornata

La salvezza resta in salita
Catania-Cagliari finisce 1-1

Sabato 08 Marzo 2014 - 20:09
Articolo letto 3.488 volte

SEGUI

FINALE. I rossoazzurri avrebbero meritato i tre punti ma la stagione non vuole saperne di cambiare rotta. Bergessio riagguanta il Cagliari che si era portato avanti con Vecino. Espulso Avelar. Nel primo tempo l'estremo difensore dei sardi chiamato a due interventi miracolosi. LE PAGELLE DEI ROSSOAZZURRI

Condividi questo articolo

CATANIA. Il Catania non va oltre il pari contro il Cagliari al termine di una partita nella quale i rossoazzurri hanno palesato evidenti limiti. Solo nel finale, in superiorità numerica per l’espulsione di Avelar, i rossazzurri hanno cercato di gettare il cuore oltre l'ostacolo ma la difesa cagliaritana ha resistito ai confusi attacchi etnei. Adesso la strada verso un'ipotetica salvezza si fa assai più ripida per la formazione di Maran, attesa dalla trasferta contro il Sassuolo e dal successivo, proibitivo turno casalingo quando, nello spazio di tre giorni, il Catania affronterà Juve e Napoli al "Massimino". La partita di sabato contro il Cagliari era da vincere a tutti i costi ma i rossazzurri hanno disputato un primo tempo da dimenticare anche se Lodi ha avuto due occasioni per segnare, sprecando la prima di testa da due passi e trovando, poi, uno strepitoso Avramov sulla sua strada quando il portiere ospite ha cavato via dall'incrocio dei pali un pallone calciato su punizione dal limite. Nella ripresa il Cagliari ha osato qualcosina di più in avvio trovando il gol del vantaggio al 7' quando Vecino ha spedito il pallone alle spalle di Andujar dopo un batti e ribatti in area rossazzurra. Il baratro si è spalancato di fronte al Catania e la reazione dei padroni di casa ha prodotto il pareggio 9 minuti più tardi quando Lodi ha calciato direttamente in porta una punizione dalla laterale destra che è stata forse spizzicata da Bergessio.

A questo punto sono entrati in campo Fedato e Leto ed e' salito alto l'incitamento dagli spalti quando Avelar si è fatto espellere per doppia ammonizione ma gli etnei non sono riusciti ad approfittarne. La dea bendata, poi, non è stata alleata della squadra di Maran perché una conclusione a botta sicura di Biraghi si e' stampata contro il palo ed il colpo di testa di Rolin ma mandato il pallone a sbattere contro la parte superiore dell'incrocio dei pali. I minuti finali sono stati contraddistinti dal confuso arrembaggio rossazzurro che non ha sortito effetti. L'1-1 finale regala un pezzo di salvezza al Cagliari ma getta nello sconforto il Catania che aveva affidato a questa partita gran parte delle speranze di risalita in classifica. Alla fine, vivace contestazione verbale della Curva nord: forse il preludio alla conclusione di una stagione disgraziata ma ancora possibile da salvare in extremis per il Catania.

LA CRONACA:

Primo tempo (0-0)

4 Sau, in sospetto fuorigioco, si gira bene ed impegna Andujar in una parata in tuffo non facilissima;

13 sull'avventato tocco all'indietro di Peruzzi, Andujar esce tempestivamente dalla sua area ed anticipa Sau;

24 prima palla-gol del match banalmente sprecata da Lodi che, di testa a due passi dalla porta cagliaritana, manda alto un pallone impennatosi dopo un contrasto in area;

28 Keko atterrato al limite dell'area da Pisano: sulla punizione che segue, Lodi indirizza il pallone all'incrocio dei pali ma Avramov riesce a smanacciare in angolo;

34 Sau si gira bene in mezzo all'area rossazzurra ma la sua conclusione e' alta;

39 punizione di Nene', respinta a pugni uniti da Andujar;

45 il Catania non è fortunato: tiro di Keko, respinto da un difensore sui piedi di Barrientos che calcia a botta sicura ma Avramov riesce a parare in due tempi, eludendo anche l'eventuale tapin di Bergessio o Keko.

46 uno scialbo primo tempo finisce a reti inviolate.

Secondo tempo (1-1)

49 sulla corta respinta della difesa ospite, Lodi calcia altissimo dal limite;

51 gran tiro, dalla distanza, di Dessena che finisce fuori di poco;

52 Cagliari in vantaggio: tocco di Sau (in fuorigioco) e pallone che s'impenna. Il più lesto di tutti è Vecino che gira in porta: 0-1!

58 doppia sostituzione nel Catania: Fedato e Leto prendono il posto di Barrientos e Keko;

61 pareggio del Catania: punizione dalla laterale destra calciata da Lodi con un tiro a giro, forse toccato da Bergessio, che manda il pallone in rete:1-1!

64 gran mischia in area ospite ma il tiro di Fedato finisce fuori;

69 nel Cagliari, Cossu prende il posto di Ekdal;

72 Avelar trattiene Leto e per lui scatta la seconda ammonizione, cioè l'espulsione. Cagliari in 10 uomini!

74 nel Cagliati, Sau lascia il posto a Eriksson;

80 gran mischia in area cagliaritana e tiro conclusivo di Biraghi che si stampa sul palo!

81 sul cross dalla bandierina, colpo di testa di Rolin e pallone che colpisce la parte superiore dell'incrocio dei pali!

83 nel Cagliari, Perico sostituisce Nene';


84 punizione dal limite di Lodi ma il pallone s'infrange sulla barriera;

85 nel Catania, Monzon sostituisce Spolli;

91 colpo di testa di Fedato, alto;

92 colpo di testa di Peruzzi, alto;

Finisce 1-1.

TABELLINO:

Stadio "Angelo Massimino" di Catania

sabato 8 marzo 2014 - ore 20,45

ottava giornata di ritorno - Serie A 2013-2014

CATANIA - CAGLIARI 1 - 1

Note: Anticipo serale della ventisettesima giornata di campionato. I riflettori del "Massimino" si accendono nella speranza di illuminare le speranze salvezza del Catania, chiamato ad una prova d'orgoglio e soprattutto alla vittoria dopo due trasferte consecutive che non sono servite a muovere l'anemica classifica rossazzurra. Manca lo squalificato Bellusci, sostituito al centro della difesa da Rolin mentre Barrientos recupera dall'infortunio e gioca dal primo minuto. Sempre fermi ai box per infortunio Castro e Almiron mentre Bergessio torna al centro dell'attacco do Maran dopo lo stop forzato imposto dal giudice sportivo. Nel Cagliari non recupera l'attaccante Ibarbo, reduce da un infortunio rimediato in Nazionale. Quest'ultima è, per il Catania, una buona notizia dal momento che lo stesso Ibarbo si è rivelato -in passato- una vera maledizione per la retroguardia catanese considerato che l'attaccante sardo e' riuscito spesso a perforare la porta etnea. Il tecnico ospite, Lopez, può nuovamente disporre anche di capitan Conti e di Ekdal che hanno scontato la squalifica. Temperatura freddina e terreno in discrete condizioni. Poco meno di 15.000 gli spettatori sugli spalti; del tutto assente la tifoseria ospite.

FORMAZIONI

CATANIA (4-3-3) - Andujar, Peruzzi, Rolin, Spolli, Biraghi, Izco (k), Lodi, Rinaudo, Barrientos, Bergessio, Keko. A disposizione: Frison, Ficara, Alvarez, Legrottaglie, Gyomber, Capuano, Plasil, Monzon, Boateng, Fedato, Leto, Petkovic. Allenatore: Rolando Maran.

CAGLIARI (4-3-1-2) - Avramov, Pisano, Astori, Rossettini, Avelar, Dessena, Conti (k), Vecino, Ekdal, Nene', Sau. A disposizione: Silvestri, Perico, Del Fabbro, Eriksson, Cossu, Ibraimi,Pinilla. Allenatore: Diego Lopez.

Arbitro: Nicola Rizzoli di Bologna.

collaboratori di linea: Renato Faverani (Lodi) e Andrea Edoardo Stefani (Milano).

quarto uomo: Salvatore Longo (Paola).

arbitri di porta: Angelo Cervellera (Taranto) e Fabio Maresca (Napoli).

Reti: 52 Vecino (CA); 61 Bergessio (CT).

ammoniti: Avelar (CA); Keko (CT); Barrientos (CT); Bergessio (CT); Rossettini (CA); Avramov (CA).

espulsi: Avelar (CA).

indisponibili: Castro, Almiron (CT); Adryan, Ibarbo (CA).

diffidati: Rinaudo, Legrottaglie, Biraghi, Castro (CT); Astori, Pisano, Conti, Ibarbo (CA).

squalificati: Bellusci (CT).

 
Ultima modifica: 09 Marzo ore 10:46
/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php

Segnala il commento