Live Sicilia

il provvedimento

Nuovo sequestro alla famiglia Bosco
La Finanza mette i sigilli all'impero

Venerdì 07 Marzo 2014 - 09:08
Articolo letto 10.537 volte

SEGUI

Di Laura Distefano - Secondo capitolo dell'inchiesta Money Lender che portò dietro le sbarre i Bosco per estorsione e usura.

Condividi questo articolo

VOTA
3.1/5
9 voti
Catania, catering, estorsione, famiglia Bosco, Cronaca
CATANIA - Secondo capitolo dell"inchiesta Money Lender che la scorsa settimana portò all'arresto di diversi componenti della famiglia Bosco per estorsione e usura. In quello stesso blitz la Finanza sequestrò, come misura preventiva per equivalente, beni del valore di 800 mila euro. Oggi è stato eseguito il provvedimento emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Procura della Repubblica, con cui è stato disposto il sequestro di beni patrimoniali della famiglia Bosco.

Questa volta sono, oltre alle proprietà private, le attività sono entrate nel mirino della Finanza: 24 beni immobili, 15 auto e moto e 11 società (compresi i tre punti vendita della nota catena di supermercati e un’attività di ristorazione con insegna nota sia in Italia che all’estero). Il valore del sequestro ammonta a 15 milioni di euro: tutte le attività saranno gestite da un amministratore nominato dal Tribunale. "Con riguardo alle società - precisa la Finanza nel comunicato stampa-  che sono state poste in sequestro alcune quote delle medesime, e che le aziende dunque opereranno, sotto la direzione del nuovo amministratore, in modo tale da rendere possibile, secondo i principi di corretta gestione, la prosecuzione dell’attività di impresa".


Le Fiamme Gialle hanno accertato l’esistenza di un’evidente sproporzione tra i redditi dichiarati e i beni mobili e immobili ricondubicili alla disponibilità degli indagati. Individuati anche alcuni  “prestanome” ai quali erano state fittiziamente intestate attività - secondo gli inquirenti - che erano stati costituiti con i proventi dell’attivita’ criminale.


Sono interessati al provvedimento Giuseppe,  Antonino, Giuseppe, Mario, Salvatore e  Sebastiano Bosco, oltre a Mario e Antonino Cuntro’.

 


Ultima modifica: 08 Marzo ore 10:03
/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php

Segnala il commento