Live Sicilia

Rilievi effettuati dai carabinieri

Prete alla guida travolge tre pedoni
Muore una donna a Santa Venerina


Articolo letto 7.948 volte
cimitero santa venerina, incidente mortale, santa venerina, Cronaca

L'incidente è avvenuto nei pressi del cimitero del paese. Era da lì che tornavano madre e figli centrati dall'auto guidata da un sacerdote che non li avrebbe visti perchè abbagliato dal sole. Nulla da fare per la 84enne Venera Torrisi. L'intervento del sindaco ed il cordoglio del vescovo di Acireale.

VOTA
2/5
4 voti

SANTA VENERINA. La tragedia si è consumata questa mattina. Quando, forse a causa del sole che ha abbagliato la sua vettura, un sacerdote ha finito col travolgere tre pedoni che stavano attraversando la strada che porta al cimitero di Santa Venerina da dove erano di ritorno. L’auto ha centrato ed ucciso una 84enne, Venera Torrisi, che si trovava in compagnia del figlio. L’impatto, purtroppo, non ha lasciato scampo all’anziana donna e nemmeno i soccorritori giunti sul posto hanno potuto salvargli la vita: la vittima è morta sul colpo. Il figlio della 84enne (un uomo di 42 anni) che, come detto, stava accompagnando la donna è rimasto anch’egli ferito riportando la frattura del femore e diversi politraumi. Si trova adesso ricoverato in ospedale ad Acireale. Piccole ferite rimediate anche per l’altra figlia 58enne ritrovatasi pure lei sulla traiettoria dell’auto.

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri, sarebbe stato il sole ad abbagliare d’improvviso il prete quarantenne, don Giovanni Cavallaro, in forte stato di shock per l'accaduto, che si trovava alla guida dell’auto e che all'altezza di una curva della strada non si sarebbe accorto delle tre persone che stavano attraversando la strada: in un tratto, a quanto sembra, dove non vi erano le strisce pedonali e dove l'auto stava procedendo a velocità ridotta. Gli investigatori hanno aperto un fascicolo per "omicidio colposo": un atto dovuto, in attesa di far luce sull'accaduto. Il Comune di Santa Venerina ha annullato il Palio delle botti in programma proprio nella giornata di oggi.

Sull'accaduto è giunto anche il messaggio di cordoglio del Vescovo di Acireale, Sua Eccellenza Antonio Raspanti: "Appresa la notizia del tragico incidente, sento il bisogno di esprimere la mia vicinanza a quanti ne sono stati coinvolti ed in particolare non posso non esternare il mio dolore e la mia commozione per la donna lì deceduta. La mia preghiera va a beneficio dei familiari tutti e di Don Giovanni Cavallaro, profondamente provato per l’accaduto: la Grazia di Dio doni a tutti forza e conforto nel dolore".

Il sindaco di Santa Venerina, Salvatore Greco, interviene invece a proposito di quel tratto di strada di via Palombaro, teatro dell’incidente, da qualcuno considerato pericoloso per la scarsa visibilità. “Non credo che ci siano particolari criticità lungo quella strada – dichiara il primo cittadino – Credo che si sia trattato di un tragico incidente. Dopo aver appreso della tragedia abbiamo subito deciso di annullare – prosegue Salvatore Greco – il corteo dei sindaci, quello dei gonfalonieri e la parata storica con i costumi d’epoca in programma alle 22 di questa sera. Subito dopo avrebbe dovuto svolgersi l’atteso Palio delle botti che prevede la partecipazione dei nove comuni della Città del Vino. Abbiamo deciso di rinviare, probabilmente a domenica prossima, l’intera manifestazione”


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento