Live Sicilia

STIPENDI ANCORA NON PAGATI

Bellini, i sindacati:
"Lavoratori disperati"


Articolo letto 1.415 volte
VOTA
1/5
1 voto

bellini, Catania, Cronaca
CATANIA -  Da cinque mesi la musica non cambia. Una nota inviata dalle parti sociali rompe il silenzio dopo l'annuncio della Stancheris sull'aver sbloccato i fondi. I sindacati del Teatro Massimo Bellini - si legge nel comunicato - sono fortemente preoccupati per il grave stato di sofferenza in cui si trova costretto a vivere l’Ente e di conseguenza i suoi dipendenti che a tutt’oggi non hanno ancora percepito nessuno stipendio arretrato.

Tale situazione rischia di degenerare portando i lavoratori alla completa disperazione che rischia di produrre dei gesti inconsulti, come quello fortunatamente evitato ieri mattina e che sino ad oggi si è riusciti a scongiurare.

"Nonostante il commissario straordinario - scrivono - nominato alla fine di agosto abbia certificato la correttezza dei bilanci e il Presidente Crocetta e l’Assessore al Turismo abbiano dato le più ampie rassicurazioni sull’immediata disponibilità dei cinque milioni di euro sboccati grazie all’impegno dell’assessore Bianchi, nulla fino ad oggi è cambiato. Gli stipendi non sono stati pagati, i precari non è possibile assumerli e l’attività è del tutto bloccata ponendo l’Ente nell’impossibilità di proseguire la sua vita istituzionale e di programmare le prossime stagioni lirico-sinfoniche".

La nota è firmata da SLC-CGIL Davide Foti, FISTEL-CISL Antonio D’Amico,  UILCOM-UIL Giovanni Nicotra, FIALS Aldo Ferrent,  LIBERSIND Salvatore Todaro  e UGL Massimo Ruta.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php