Live Sicilia

La denuncia

Librino, scuola materna
tra sterpaglie e rifiuti


Articolo letto 2.175 volte
VOTA
5/5
1 voto

campanella sturzo, Catania, degrado, Lorenzo Leone, Cronaca
CATANIA - Il degrado nelle scuole del quartiere Librino, un biglietto da visita che i tanti abitanti, e genitori vogliono, una volta, per tutte scrollarsi di dosso. L’allarme, questa volta, è lanciato dalle mamme della scuola materna di viale Castagnola. Il presidio, infatti, all’esterno è caratterizzato dalla presenza di rifiuti di vario genere, e sterpaglie che rendono disagevole l’ingresso nella scuola.

Una situazione prontamente segnalata dai genitori alla sesta municipalità, e già nella giornata di ieri, infatti, su richiesta, è stato effettuato un sopralluogo. “Dopo esser stati – spiega Lorenzo Leone, presidente prima municipalità a LiveSiciliaCatania – allertati dai genitori, siamo andati a constatare con mano le condizioni in cui versa l’area esterna della scuola: le alte sterpaglie unitamente alla presenza di rifiuti di ogni genere, che stanziano all’esterno della scuola e sui bordi dell’ingresso, rendono difficoltoso per genitori, bambini, e personale scolastico l’accesso al presidio”.

Secondo Leone, inoltre, da questo ne deriverebbe una questione di carattere igienico, con eventuali rischi per i bambini: “nelle sterpaglie ed erbacce – fa presente Leone – è facile che possano nascondersi topi o addirittura proliferare zecche”. Per questo, sollecita all’amministrazione comunale, “un pronto intervento di bonifica. A tal proposito, ho già scritto – precisa – e segnalato alla segreteria del sindaco e all’assessore D’Agata, la gravità di tale situazione, e ci hanno assicurato che, insieme agli operatori della Multiservizi, interverranno quanto prima”.

E l’assessore al ramo, Saro D’Agata, interpellato da LiveSiciliaCatania a margine della denuncia dei genitori, rassicura che già per la giornata di domani, e in sinergia con l’assessorato alla scuola è previsto un nuovo sopralluogo. “ Non appena – spiega D’Agata – siamo stati informati della situazione ci siamo immediatamente attivati. Già da domani procederemo con un sopralluogo, e contestualmente, vista la situazione d’urgenza, si procederà con le operazioni di pulizia - conclude”.

“Ci scusiamo con le mamme – dichiara invece l’assessore alla Scuola Valentina Scialfa ¬ – e comprendiamo perfettamente i loro disagi. In linea generale stiamo lavorando senza sosta, cercando di procedere attraverso azioni programmate, ma anche di risolvere prontamente le situazioni d’urgenza come in questo caso. Se fossimo stati presenti anche noi ieri al sopralluogo, insieme alla municipalità, saremmo già intervenuti”

E il sindaco Bianco, in occasione di un incontro avvenuto proprio una settimana fa, insieme all’assessore Valentina Scialfa, aveva optato proprio per il quartiere di Librino, per presentare “le linee guida strategiche dell’Amministrazione comunale per le scuole di Catania, che porterà nel giro di pochi anni – ha spiegato Bianco – ad avere scuole sicure, e migliori e alla pari con le offerte delle altri grandi città. E non a caso abbiamo scelto Librino – ha evidenziato – perché pensiamo che la sfida debba esser vinta proprio partendo dai quartieri più svantaggiati”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php