Live Sicilia

Al Massimino arriva il Parma

Maran lancia il Catania:
"Pronti al riscatto"


Articolo letto 1.403 volte
VOTA
0/5
0 voti

catania calcio, catania-parma, Rolando Maran, stadio massimino, Sport
TORRE DEL GRIFO. Rolando Maran e' ottimista: il lavoro alla fine paga ed il Catania lo dimostrera' sfoderando una grande prova contro il Parma. Sinora anche la Dea bendata non è' stata alleata dei rossazzurri che, nelle gare perse sinora contro Fiornetina, Inter e Livorno, e' sempre stata costretta a rincorrere il risultato dopo aver sprecato la possibilità di portarsi in vantaggio per prima. "Ci e' mancato quell'episodio fortunato che talvolta riesce a modificare l'esito complessivo di una gara -sottolinea il tecnico etneo - ma siamo consapevoli di dover comunque invertire la rotta. Questa settimana abbiamo lavorato sodo ed occorrerà avere la necessaria lucidità per far nostra l'intera posta in palio".

Oltre ad Izco e Castro mancherà anche Leto che non è stato nemmeno convocato.

"Si ma abbiamo un organico che mi consente comunque di disporre delle opportune alternative".

E' ipotizzabile un cambio di modulo?

"Le partite si decidono nella zona nevralgica del campo ed è proprio li che dovremo far bene...soprattutto. Sono convito che bisognerà sciorinare superiorità numerica in certe zone del campo per avere la meglio sugli avversari. Dovremo essere bravi a non creare confusione consolidando quando di buono gia' fatto intravedere migliorando alcuni concetti".

L'ottimo piazzamento ottenuto nello scorso campionato può aver determinato un calo di tensione in qualcuno dei suoi?

"Può darsi che siamo ripartiti convinti che le cose arrivassero in modo naturale e siamo poi rimasti scottati. Dovremo mettere in campo una grande carica agonistica e mi aspetto di più da tutti, ogni giorno durante gli allenamenti e non solo in partita. Noi viviamo di risultati e quando questi non arrivano e come se non venisse gratificato il nostro lavoro. Sto lavorando cercando di dare dei segnali alla squadra"

L'esclusione di Livorno potrebbe aver maggiormente stimolato Monzon?

"Credo di si. Ho visto la reazione positiva di un giocatore orgoglioso che ha voglia di riscatto".

Anche la squadra allenata da Donadoni ha iniziato la stagione sottotono....

" Il Parma ha giocatori importanti nel suo organico come Amauri, Biabiany e Cassano tanto per citarne alcuni. Dovremo fare molta attenzione. Bergessio, li davanti, può essere il nostro trascinatore nella concreta speranza di non vanificare più le occasioni da rete che riusciamo a creare così come avvenuto, per esempio, a Livorno in cinque circostanze. Ci concentriamo sui prossimi impegni affrontando li uno per volta. Inutile pensare alla Lazio quando c'è prima da affrontate e possibilmente battere il Parma. Confidò, una volta di più, nell'apporto dei nostri tifosi il cui incitamento sarà per noi determinante come sempre. Quella di domani pomeriggio e' una partita da vincere con il cuore ma mettendoci la testa!"


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php