Live Sicilia

incontro a palazzo degli elefanti

Sanità, parte da Catania
la conferenza permanente


Articolo letto 2.417 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, conferenza permanente sanità, enzo bianco, lucia borsellino, Politica
CATANIA - Parte da Catania la prima Conferenza permanente dei Direttori generali delle Aziende sanitarie, universitarie e ospedaliere, convocata dal sindaco Enzo Bianco per discutere di pianificazione strategica alla luce della riforma del settore e della prossima chiusura di alcuni nosocomi. Oggi pomeriggio, a Palazzo degli Elefanti, alla presenza dell’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino, e ai Direttori generali delle Aziende sanitarie etnee - Asp, Policlinico-Vittorio Emanuele, Garibaldi e Cannizzaro – si è tenuto il primo di una serie di incontri che avranno cadenza bimestrale e che dovranno coordinare interventi per permettere, oltre alla pianificazione delle strategie, anche il coordinamento delle azioni. “Tutte le volte che vi sarà un’emergenza o un problema specifico da affrontare ci riuniremo – spiega Bianco, che ha tenuto per sé la delega alla Sanità ed è dunque assessore al ramo – ma le questioni che affronteremo in sede di Conferenza non riguardano la gestione, che è affidata all’autonomia e alla responsabilità di ciascuno dei direttori o commissari, ma la programmazione”. Un luogo un cui amministrazione e direttori delle aziende possano, dunque, collaborare.

Tre gli argomenti su cui si è iniziato a discutere oggi: la dislocazione delle strutture di Pronto soccorso – alla luce della prossima apertura dell’ospedale San Marco di Librino – la necessità di incrociare domanda e offerta per efficientare le stesse strutture sanitarie e, infine, fornire un miglior servizio e l’aspetto socio sanitario, “un campo che è a metà tra le competenze del Comune e quelle che hanno le strutture sanitarie”, aggiunge Bianco. “Le liste di attesa, ad esempio – prosegue il primo cittadino – che non possono essere viste nell’ottica di un’unica azienda. Che senso ha, inoltre, avere duplicazioni da una parte e carenze dall’altro? Questo sarà il luogo di confronto privilegiato anche per organizzare tutto questo” – sottolinea il sindaco, evidenziando come il lavoro avviato non interferirà per nulla con l’assessorato regionale, ma servirà ad ascoltare le richieste della città e fornire risposte più puntuali.

“Oggi abbiamo iniziato a trattare alcune tematiche che verranno indicate come prioritarie nell’ambito dei prossimi incontri – aggiunge l’assessore Borsellino. È un nuovo metodo di lavoro che favorisce lo scambio tra le aziende e il territorio. Da questo confronto che avverrà sistematicamente, al di là di quello che già avviene tra aziende e assessorato, si potrà favorire lo sviluppo di modelli interaziendali proprio per l’ottimizzazione delle risorse e la concentrazione di alcune attività, in questo momento parcellizzate e che possono essere meglio organizzate in funzione dell’abbattimento delle liste d’attesa”.

E ancora formazione, ricerca, innovazione: la Conferenza sarà luogo per mettere in rete il territorio e le strutture sanitarie. “Questo modello che il sindaco Bianco ha oggi inaugurato – prosegue la Borsellino – si sposa perfettamente con l’ipotesi legislativa che spero veda la luce al più presto, ovvero il disegno di legge che vuole rendere unitario l’atto di programmazione che regolamenta quella fetta di integrazione socio sanitaria che in questo momento non trova rispondenza in un atto di programmazione univoco tra Comuni e aziende”. La volontà, quindi, è andare verso un piano della salute integrato che non sia solo sanitario, ma che si occupi anche del sociale. Tra venti giorni si terrà il prossimo incontro per discutere più approfonditamente le questioni emerse.

Per quanto riguarda, invece, la delicata questione della selezione dei direttori delle Aziende sanitarie, molte delle quali commissariate, e del relativo bando che tante polemiche ha scatenato, la Borsellino afferma che l’iter sta proseguendo senza intoppi e che, non appena terminate le procedure – verosimilmente non prima di Novembre, le aziende avranno il proprio Direttore. “In questo momento, sono ancora in corso le procedure di selezione degli aspiranti manager la Borsellino – conclude –e si sta svolgendo nella massima serenità. Devo dire che ho ricevuto apprezzamento anche da coloro che si sono sottoposti alla selezione”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php