Live Sicilia

Terza giornata in serie a

Maran spinge il Catania:
"A Livorno per ripartire"


Articolo letto 1.467 volte
calcio catania, livorno catania, maran, serie a, Sport

Domani pomeriggio insidiosa trasferta per i rossoazzurri: ma il tecnico etneo vuole dare la svolta.

VOTA
0/5
0 voti

TORRE DEL GRIFO (Mascalucia) Il Catania riparte da Livorno con il preciso intento di riscattare un inizio stagionale certamente al di sotto delle aspettative. Ed e' di scarso conforto il fatto che i rossazzurri abbiano affrontato Fiorentina ed Inter perche' cio' che piu' conta adesso e' cancellare subito la casella zero in classifica.

La formazione di Maran si appresta a confrontarsi con una neopromossa che punta alla salvezza ma che e' anche reduce dalla squillante vittoria esterna contro il Sassuolo tenuta sul campo di Reggio Emilia. Non ci sarà' capitan Izco, ancora alle prese con i postumi del l'infortunio che lo costrinse ad uscire anzitempo nel match contro l'Inter, ma sono disponibili sia Plasil che Guarente, entrambi chiamati a conferire solidità al centrocampo etneo. "Al di là degli uomini che scenderanno in campo, sarà importante lo spirito con il quale affronteremo questo difficile match - ha commentato stamattina Rolando Maran incontrando i giornalisti per la consueta conferenza stampa pre gara- e siamo consapevoli di affrontare un Livorno in salute. Noi, però, abbiamo...fame e possiamo dire che il nostro, vero campionato inizia domani. Siano una squadra in fase in crescita, arricchita dall'arrivo di nuovi e validi elementi ma ancora a caccia dell'amalgama necessario".

Plasil sarà in campo dall'inizio?

"Il ceco e' pronto fisicamente, ha esperienza da vendere ma si deve inserire appieno nel nostro mosaico; può giocare in tutti e tre i ruoli di centrocampo. Sia Plasil che Guarente sono tatticamente duttili ed il loro apporto sarà importante per la squadra".

Maxi Lopez e Bergessio possono coesistere?

"Certo ma molto dipenderà dal modulo adottato di volta in volta".

Stavolta ci sarà Barrientos....

"Si, Pitu e' indispensabile per le sue notevoli caratteristiche tecniche e caratteriali".

Che Catania si aspetta domani pomeriggio a Livorno?

"Una squadra che riesca a stare sempre in partita e non come e' invece accaduto in occasione del secondo tempo giocato contro l'Inter!"

Teme il reparto avanzato del Livorno che può contare su Emeghara e Paoulinho?

"Sarà importante togliere profondità alla formazione amaranto e limitare al massimo il rifornimento alle punte".

Ritroverà Marco Biagianti da avversario, dopo averlo allenato sino a qualche settimana fa!

"Rivedro' Marco con piacere e sono contento per lui che sia riuscito a migliorare il tasso tecnico del Livorno".

In settimana Pulvirenti le ha rinnovato incondizionatamente la fiducia.

"La stima del presidente fa sempre piacere ma non mi sono posto il problema della fiducia. L' importante per me e' lavorare sodo mettendo sempre il massimo dell'impegno".

Soddisfatto dei nuovi arrivati?

"Si, tutti i nuovi hanno mostrato grande adattamento al contesto: siamo tuttora un cantiere aperto ma lo spirito e' quello giusto per far bene. A Livorno voglio vedere un Catania propositivo, che fa la partita mantenendo la giusta personalità per gli interi 90 minuti"

Gervasoni torna ad arbitrare il Catania dopo quell'infausto pomeriggio in cui nego' un gol regolare a Bergessio in occasione di Catania-Juventus dello scorso campionato.

"Dal direttore di gara ci aspettiamo equità. Quell'episodio ci ha ferito ma ormai...è alle spalle!".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento