Live Sicilia

operazione dei carabinieri

Riscuoteva per conto dei Santapaola
Arrestato per tentata estorsione

Giovedì 12 Settembre 2013 - 16:54
Articolo letto 3.808 volte

L'indagine è partita nel novembre del 2012 dopo che un noto imprenditore ha denunciato di essere stato avvicinato da due uomini per ottenere somme di denaro per conto di Cosa Nostra etnea.


 

Condividi questo articolo

VOTA
5/5
1 voto

Antonio Di Pietro



PATERNO' - I Carabinieri  della Compagnia di Paternò hanno arrestato il pregiudicato catanese Antonino Di Pietro, 53enne, per tentata estorsione aggravata in concorso. Le indagini sono iniziate nel novembre del 2012 quando un  un grossista del settore alimentare, vittima di una tentata estorsione, ha deciso di denunciare tutto ai Carabinieri temendo delle ritorsioni. Secondo il racconto due individui,  in nome e per conto del clan “Santapaola”,  hanno tentato di estorcergli del denaro e della merce con fare palesemente minaccioso.

Solo il fermo diniego mostrato dall'imprenditore ha interrotto l’atto intimidatorio e rimandato l’estorsione. Gli investigatori, in perfetta sinergia con la Procura Distrettuale della Repubblica, sono riusciti ad identificare uno dei malfattori grazie ad alcune testimonianze e all’analisi dei filmati registrati dalle telecamere dell’impresa.



Il quadro probatorio delineato è stato pienamente condiviso dal Gip di Catania che ha emesso il provvedimento restrittivo nei confronti di Antonino. Sono in corso ulteriori indagini per l’individuazione del complice. L’arrestato è detenuto nel carcere di Piazza Lanza.

 
Ultima modifica: 13 Settembre 2013 ore 07:27
/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php

Segnala il commento