Live Sicilia

nera e dintorni

Adrano, rapinano esercente
Due fermati e un denunciato


Articolo letto 1.239 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Le firme
ADRANO .- Rapina aggravata in concorso. Questa la pesante accusa per tre adraniti, due dei quali, C.M., 19enne e S.G., 21enne, sono stati sottoposti a fermo mentre il terzo, M.G., 17enne, è stato denunciato. Nella nottata di domenica 8 settembre, infatti, i tre a volto coperto e armati di pistola hanno seguito e rapinato sulla soglia di casa un noto esercente di Adrano nella convinzione che custodisse l’incasso della serata. Ma il malcapitato aveva nel portafoglio solo una trentina di euro che i malfattori gli hanno comunque sottratto dopo averlo minacciato con la pistola.

La vittima ha immediatamente avvertito i Carabinieri fornendo la targa dell’auto con cui i rapinatori erano fuggiti ed una dettagliata descrizione sugli abiti indossati da quest’ultimi. Le indagini hanno condotto gli investigatori all'identificazione di uno dei malviventi a cui è stata perquisita l’auto, all'interno della quale i militari hanno rinvenuto due tute da jogging, delle scarpe da lavoro, delle sciarpe, dei cappellini e una pistola tipo scacciacani calibro 8 celata sotto il sedile del conducente,  poi sequestrati.

Messo alle strette, il giovane ha quindi deciso di confessare il reato e confermare il coinvolgimento degli altri due nella rapina. Il riconoscimento effettuato dai testimoni del delitto sia degli indumenti, sia delle calzature sequestrate sull’auto, hanno confermato gli elementi raccolti dagli investigatori che hanno fermato i due maggiorenni e denunciato in stato di libertà il minore. C.M. è stato recluso nel carcere di Piazza Lanza mentre S.G. è stato messo “ai domiciliari” in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php