Live Sicilia

L’iniziativa

Il MegaForum parte da Catania
Partita decisiva per il Pd


Articolo letto 4.937 volte
Antonio Malafarina, bianco, Catania, crocetta, megafono, pd, Politica

Quattro giorni di dibattiti con ospiti nazionali: Ignazio Marino, Cecilia Kyenge, Susanna Camusso e Emma Marcegaglia. Il Megafono sceglie Catania per lanciare il guanto di sfida al Pd in vista del congresso.


CATANIA - Il Megafono scalda i motori e lancia una quattro giorni (dal 19 al 22 di Settembre) di dibattiti con numerosi big della politica nazionale. Il Pd ha messo in soffitta le tradizionali feste dell’Unità, almeno a Catania, e il movimento di Crocetta ne approfitta lanciando il “MegaForum”, un momento di confronto con la base che toccherà le maggiori città siciliane.  La prima tappa è Catania, roccaforte del consenso crocettiano, poi sarà la volta di Palermo, Siracusa e Messina. Una scelta non neutra se si tiene conto che, con buona probabilità, in questa città si giocheranno partite decisive ai fini del congresso democratico. Il deputato Antonio Malafarina chiaramente nega tutto, ma il dubbio è lecito. “Sarà un momento di analisi e riflessione sul programma politico del Megafono; abbiamo voglia di confrontarci con la base”. Il movimento si struttura e discute la linea. “Dopo dieci mesi di governo- aggiunge Malafarina- sentiamo la necessità di mettere a punto strategie specifiche in ogni territorio e riflettere sui temi che ci stanno a cuore”.

La location del forum, cioè la Terrazza Ulisse, per la verità, richiama alla mente i meeting di Lombardo più che le tradizionali feste dell’Unità con tanto di salsiccia e militanti che si fanno in quattro. Si dibatterà di temi strettamente connessi con l’ambito locale, come il turismo e l’ agricoltura, ma verranno sviscerati anche argomenti di ampio respiro come testimoniano i big della politica nazionale presenti al forum. Di “Città metropolitana” si occuperanno i sindaci Enzo Bianco e Ignazio Marino, il Ministro Cecilia Kyenge parlerà di “Primavera araba e processi migratori”, mentre Antonio Bartolotta, Emma Marcegaglia, Susanna Camusso e Dario Lo Bosco (Rfi Italia) parteciperanno a un incontro su “Sviluppo e Lavoro”.

La presenza della leader sindacale Camusso potrebbe mettere un po’ di pepe nella discussione tenuto conto delle critiche, neanche troppo velate, indirizzate all’esecutivo regionale tacciato di poca concretezza. Un modo per ricucire? Malafarina getta acqua sul fuoco. “Non credo che ci sia da ricucire nulla. Credo che il governo Crocetta nonostante tutto quello che si dica abbia già adottato iniziative significative. Dobbiamo semmai dare un ulteriore impulso a quello che è il programma del Megafono”. Il MegaForum sarà l’occasione per parlare del governo dell’isola come indicano i dibattiti su “Alleanza regionale di centrosinistra” con i segretari Lupo (Pd), Pistorio (Udc), Leanza (Articolo 4) e Lumia (Megafono) quello su “Politiche giovanili e scuola in Sicilia” tenuto dall’assessore Nelly Scilabra. La kermesse si concluderà con una lunga intervista del giornalista Tony Zermo a Rosario Crocetta. Insomma il guanto di sfida al Pd in vista del congresso è stato lanciato nonostante le rassicurazioni di Malafarina.

“Le iniziative del Megafono non sono direttamente connesse al congresso del Pd. In Sicilia ormai da anni non ci sono più occasioni di dibattito pubblico sui grandi temi della politica, noi vogliamo ascoltare la base”. “La politica – prosegue- è troppo distante dal confronto, tutto si decide nelle stanze dei partiti”. Il deputato regionale di Pd e rimpasto proprio non vuole parlare. “Lasciamo perdere la smania di rimpasto e parliamo di cose concrete”.

 

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento