Live Sicilia

AEROPORTI

Il sistema Catania - Comiso
entra nella rete nazionale


Articolo letto 2.251 volte
VOTA
1/5
1 voto

aeroporto catania, aeroporto comiso, Catania, sac, Soaco, Cronaca
CATANIA "Diamo atto al Governo regionale, e in particolare al presidente Crocetta e all’assessore Bartolotta, di avere sostenuto con efficacia le posizioni espresse da Sac e da Soaco in merito all’esigenza di valorizzare il sistema integrato aeroportuale Catania-Comiso, nell’ambito delle linee di indirizzo sul Piano nazionale degli aeroporti". È questo il commento a caldo espresso congiuntamente dai vertici di Sac e Soaco, Enzo Taverniti, Rosario Dibennardo e Gaetano Mancini, alla notizia che la proposta uscita dal gruppo di lavoro ristretto e formulata al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi prevede l’integrazione degli aeroporti di Catania e Comiso e il loro inserimento nella rete principale degli aeroporti di interesse nazionale.

"Sarebbe infatti incomprensibile immaginare", hanno proseguito Taverniti, Dibbennardo e Mancini, "che il sistema aeroportuale della Sicilia Orientale, che serve già oggi oltre 3,3 milioni di siciliani, non venisse inserito tra i nodi principali (core) della rete nazionale. È sarebbe altresì assurdo che l’aeroporto di Comiso, naturale alternato di Catania e con esso integrato in termini complementari per precisa scelta strategica e industriale, non fosse inserito nella rete degli scali di interesse nazionale. Adesso occorre mantenere alta l’attenzione affinché i prossimi passi proseguano lungo questa direzione, facendo sì che la proposta fin qui formulata venga sostenuta anche dal ministro Lupi, per giungere in tempi brevi alla sua definitiva approvazione".

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php