Live Sicilia

la protesta

Maletto, sacerdote trasferito
La protesta della comunità


Articolo letto 4.390 volte
VOTA
5/5
2 voti

don maggio, maletto, protesta, Cronaca
MALETTO - Una notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno per la comunità cattolica di Maletto, che ha lasciato nello sconforto in tanti, e che ha deluso le aspettative di molti giovani scesi in piazza a protestare. Stiamo parlando del trasferimento dell'amministratore Parrocchiale, don Salvatore Maggio, che dopo appena due anni passati a Maletto, ha ricevuto dal vescovo Monsignor Gristina, il trasferimento in una parrocchia di Catania. Una notizia che ha lasciato nello sconforto Maletto. Don Salvatore, in due anni, ha rivoluzionato il paese, portando molte novità, e iniziando l'attività di oratorio, mai presente a Maletto, e creando un gruppo in cui si sono iscritti oltre 400 giovani che hanno dato vita a molte attività e iniziative tra cui il grest estivo. Molti giovani, dopo aver saputo la notizia hanno manifestato per le vie del paese, in silenzio, con un'unico striscione davanti al corteo con la scritta "Siamo senza Parole".

Una protesta civile, pacata, che sicuramente servirà a poco, ma che ha lasciato il segno in paese, in molti sono convinti di attuare altre forme di protesta, in difesa di un prete che ha portato dei profondi cambiamenti nella Chiesa di Maletto."Padre Maggio ha avuto il coraggio di azzerare tutto, ripartendo da capo e costruendo tanto - hanno affermato alcuni cittadini scesi in piazza -  e iniziando un processo di restauro nelle varie chiese, che ha portato alla sistemazione della chiesa di S. Michele e alla creazione del "Giardino di Maria" accanto alla chiesetta di Piano Carmine". Molte cose realizzate in economia, e soprattutto con il lavoro gratuito di tanti giovani e non, che si sono messi a disposizione per costruire qualcosa di bello. Ora la notizia del trasferimento, per padre Maggio una promozione, ma per Maletto e i malettesi una sconfitta.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php